Tag: Qui Bologna

Junior Rimini campione Ragazzi a Bologna

Per il secondo anno consecutivo lo Junior Rimini si è laurerato campione della Winter League Ragazzi Emilia-Romagna. Ma se lo scorso anno il suo percorso era stato da rullo compressore, vincendo tutte le partite senza discussione, quest’anno ha dovuto aspettare il primo extrainning della finalissima per festeggiare.

Mentre al Palacus si sono svolte le finali dal 5° al 8° posto che hanno visto prevalere, rispettivamente, i Goti di Godo sulla Fortitudo Bologna per il 7° posto ed i Dustbins sul Pianoro Baseball per il 5° posto, al Centro Universitario Record si sono giocate le semifinali e finali per il titolo. E non è andata esattamente come da pronostici iniziali. 

Nella prima semifinale tra S.Lazzaro e Ravenna in realtà hanno vinto i primi (4-1), dopo aver vinto il proprio girone imbattuti. Subito in discesa la partita per i sanlazzaresi che già al primo turno di battuta mettono la testa avanti grazie all’home run di Tamburini e giocano in scioltezza i restatnti inning. Diverso il discorso nella seconda semifinale tra Athletics Bologna e Junior Rimini.

I gialloverdi bolognesi, che avevano vinto tutte e quattro le partite del girone, hanno avuto probabilmente un eccesso di timore dovuto all’importanza della partita. Per contro i ragazzi romagnoli hanno meritevolmente imposto le proprie doti tecniche ben diretti dai propri allenatori. La partita si incanala su una sostanziale parità per i primi due inning tenuti a zero punti da entrambi anche grazie a una discreta difesa esibita. L’equilibrio viene stravolto nel terzo inning dal romagnolo Cifalinò che dal box di battuta esplode una linea così potente che finisce nelle tribune scaturendo la totale ovazione del pubblico per un fuoricampo da due punti. Il lanciatore degli Athletics accusa il colpo e subisce immediatamente un doppio di Ardini e regala alcune base portando il Rimini sul 5-0. A poco servirà il punto della bandiera segnato da Casarin, il più piccolino in campo, a seguito di valida di Mazzocchi.

Gli Athletics non si riprendono nella finale per il terzo e quarto posto, battendo quasi nulla e permettendo al Ravenna Baseball di portare a casa in scioltezza la partita (5-1).

Emozionante finalissima, giocata punto a punto tra San Lazzaro 90 e Junior Rimini a cui non sono bastati i 5 inning regolamentari per stabilire la vincitrice. Sul punteggio di 3-3 comincia l’extra inning con San Lazzaro in attacco: dopo il primo eliminato al piatto, il sanlazzarese Tamburini esplode una valida in zona esterno centro per un comodo doppio. Base su balls concessa a Maiorelli, out per regola Rizzoli la cui battura colpisce il soffitto del palazzetto, ulteriori due basi ball portano il San Lazzaro in vantaggio 4-3. L’out al volo su Masina chiude la parte alta del sesto inning. L’attacco del Rimini comincia con poco controllo da parte del lanciatore sanlazzarese che colpisce il primo battitore e gli consente l’arrivo in terza con due successivi wild pitch. Corridore in zona punto, sale la tensione. Malagotti batte una rimbalzante sul terza base che raccoglie e assiste a casa evitando il punto del pareggio che però si concretizza alcuni momenti dopo senza però che il rimini batta valido: un altro colpito e alcuni lanci fuori controllo permettono al Rimini la segnatura. Ancora alcune imprecisioni della difesa del San Lazzaro e l’aggressività riminese su un mancato colto rubando in seconda mettono fine alla partita con il più classico dei walkoff.

Premi individuali per Suarez (Athletics Bologna) come miglior battitore e Rizzoli (San Lazzaro 90) come miglior lanciatore.

Arrivederci al prossimo anno.

La categoria Allievi dice ITAS BSC Rovigo

Si è conclusa domenica 16 febbraio la manifestazione Winter League Allievi Centro con la meritata vittoria del ITAS BSC Rovigo che ha sconfitto in una avvincente finale il S.Marino BC.

La giornata si è aperta come di consueto con le finali che hanno assegnato i posti dal 5° al 10°. Il Tozzona Imola ha battuto la Virtus Ozzano ottenendo il nono posto, la Fortitudo Bologna ha vinto sul BCM Minerbio classificandosi settima mentre il quinto posto è andato ad appannaggio del S.Lazzaro 90 vincente contro gli Athletics Bologna.

Nella prima semifinale ITAS BSC Rovigo ha avuto la meglio su un coriaceo Padule Sesto Fiorentino, accedendo per primo alla finalissima. Primi due inning senza segnature per entrambe le squadre, ma con andamenti diversi: completamente in controllo il partente del Rovigo, Giacomo Taschin, che ottiene 6 eliminazioni al piatto successive mentre il Padule fatica le fatidiche sette camicie per non far segnare i rossoblù, tenendo per due volte i corridori avversari fermi in terza base. Al terzo inning però la diga fiorentina cede, grazie a due valide di Russo e Taschin che portano a casa i tre punti che alla fine saranno decisivi. Il Padule reagisce al quarto inning, sfruttando il calo del rilievo rodigino Pillon che regala tre basi ed un colpito permettendo due segnature. Ma il Rovigo resiste anche nell’ultimo inning portando a casa il risultato (finale 3-2).

Nella seconda semifinale vita più facile per il S.Marino BC che regola il Ravenna Baseball 5-1, scappando via fin dalle prime battute e non concedendo valide agli alligatori che segnano i punto della bandiera solo a giochi decisi grazie a due colpiti ed una base.

Bella la finalina tra Ravenna e Padule, in bilico fino alla fine, con la partita sostanzialmente decisa dalla valida di Miani al terzo inning che ha portato  a casa il punto decisivo per i ravennati (2-1). Grazie al terzo posto finale il Ravenna Baseball si qualifica per la finale nazionale di Trento.

Appassionante finale tra ITAS BSC Rovigo e S.Marino BC, dominata dai lanciatori. I partenti Russo per il Rovigo e Guidi per il S.Marino concedono un solo punto a testa in tre inning, anche se il Rovigo batte di più (3 valide contro 2). E’ sui rilievi che si decide la partita: il sanmarinese Miele concede subito un punto con due basi ball e un bel doppio mentre Taschin concede un solo passaggio in base nei successivi 3 inning, collezionando 9 K e la vittoria per la sua squadra.

Premi individuali per Pillon del Rovigo, miglior battitore, e Federici del Ravenna, miglior lanciatore.

Athletics, San Lazzaro e Ravenna sugli scudi a Bologna

Ultima giornata di qualificazioni alla Record di Bologna per la Winter League Ragazzi Emilia Romagna e quella Allievi Centro.

Nella categoria dei più piccoli doppio importante incontro tra Athletics Bologna e Ravenna Baseball, già sicure della qualificazione alle semifinali, ma in cerca del primo posto del girone. La formula di questa stagione prevedeva infatti una ulteriore partita di seconda fase che ha visto A’s e alligatori incontrarsi due volte nello spazio di due ore. E sono due convincenti successi per i gialloverdi padroni di casa che lanciano la squadra del Pilastro come favorita per la vittoria finale assieme al San Lazzaro ’90. Nel primo incontro netta vittoria per 5-0 con i lanciatori bolognesi, Righini e Suarez, che in quattro riprese concedono una sola valida e un solo punto ai ravennati mentre in attacco già alla fine del secondo inning gli Athletics avevano preso il largo con ben quattro valide tra cui il doppio di Mazzocchi. Appena il tempo di rifiatare ed ecco il secondo match che parte così come era finito il primo: dopo due inning partita virtualmente finita sul 6-0 per gli Athletics con sempre Righini in controllo dal monte. Negli ultimi due inning Ravenna addolcisce la sconfitta segnando 5 punti per il 6-5 finale. 

Nel Girone 2 doppio impegno per lo Junior Rimini che dopo essersi sbarazzato abbastanza agevolmente dei giovani Goti (8-1) non riesce a guadagnare il primo posto venendo sconfitto dal San Lazzaro 90 (1-4). I sanlazzaresi che chiudono la fase a gironi imbattuti, ottima prova in battuta per Tamburini, doppio, e Maiorelli, home run da due punti. Anche dal monte di lancio ottimi segnali per il San Lazzaro, con un solo punto subito nel primissimo inning. Il successivo incontro tra Dustbins e Goti (finale 4-3) ha definito poi il terzo e quarto posto del girone

Saranno così Athletics-Junior Rimini e San Lazzaro 90 le due semifinali per il titolo regionale, in programma domenica 23 febbraio.

Per la categoria Allievi due soli incontri in programma, con Ravenna che si prende la rivincita sugli Athletics in una equilibratissima ultima gara della giornata. I gialloverdi partono forte al primo inning, due valide di Pablo Suarez ed Alessandro Carolingi danno subito il là per i primi due punti. I romagnoli accorciano subito le distanze e rimangono in partita, aggrappandosi alla maggior esperienza dei propri giocatori, mentre i gialloverdi mancano ripetute occasioni per incrementare il vantaggio. Ravenna subisce i lanci del partente bolognese Alessandro Carolingi (7k in 3 riprese), ma poi, sui lanciatori di rilievo, riesce all’ultima ripresa a portarsi in vantaggio, con tre valide consecutive (4 a 2). Gli Athletics reagiscono, mettono tre uomini in base ma alla fine Ravenna chiude vincente con due strike outs. 

In precedenza ancora vittoria per gli alligatori sul Minerbio (3-0) e quindi meritato secondo posto del girone, dopo lo schiacciassi ITAS BSC Rovigo. 

Domenica 16 febbraio verrà assegnato il titolo regionale con due semifinali che promettono spettacolo: San Marino vs Ravenna e ITAS Rovigo vs Padule Sesto Fiorentino.

A BOLOGNA PROTAGONISTA S.MARINO TRA GLI ALLIEVI

A Bologna in scena domenica 2 febbraio le manifestazioni Ragazzi Emilia-Romagna e Allievi Centro. Ma in realtà tra i più piccoli un solo incontro in programma, un derby Fortitudo Bologna-Pianoro Baseball (0-5 il finale) quasi ininfluente dato che nel girone 1 i primi due posti che daranno diritto alla semifinale sono già ad appannaggio di Athletics Bologna e Ravenna Baseball che domenica prossima si scontreranno per decidere la vincitrice del girone.

Davvero folto ed interessante invece il programma Allievi, con ben sei incontri in programma. Si inizia con una vittoria tranquilla per gli Athletics contro Ozzano Virtus. Agevolati dalla prova regolare di Alessandro Carolingi sul monte di lancio (5 k nelle prime due riprese di gara), ai gialloverdi è bastato battere due valide ed approfittare di un paio di errori difensivi per trovarsi largamente in vantaggio (6 a 0). Nel finale la reazione bianconera, che si concretizza con la valida di Leonardo Cornacchione che porta i due punti finali per gli ozzanesi.

Ancora sconfitta la Virtus Ozzano nella partita successiva contro il BCM Minerbio. Dopo un primo inning in parità (2-2) è nel secondo che il Minerbio, con due valide consecutive, segna tre punti e fa sua la partita. Doppio impegno consecutivo per la Fortitudo Bologna con alterni risultati. Prima una netta affermazione sul Padule Sesto Fiorentino che scendeva in campo con l’obiettivo di vincere il girone, dopo aver vinto le sue prime due partite. I biancoblu hanno lasciato a zero punti e zero valide l’attacco fiorentino, approfittando di un paio di errori toscani per segnare i punti della vittoria al terzo inning.

Nel successivo incontro contro il S.Lazzaro sconfitta di misura (2-3) che relegherà a fine giornata la Fortitudo al penultimo posto del girone, davanti solo al fanalino di cosa Tozzona Imola.

Match clou di giornata lo scontro tra Padule e San Marino. I ragazzi del Titano hanno mostrato i muscoli e fatto prevalere la maggiore forza fisica sia in battuta che dal monte di lancio per ottenere una vittoria molto più netta di quello che dice il solo risultato finale (3-1).

Analogo risultato nell’ultimo incontro di giornata dove i sanmarinesi hanno sconfitto il San Lazzaro, togliendo ai bolognesi il sogno semifinale. La classifica infatti dice che dietro al S.Marino a punteggio pieno Padule e San Lazzaro arrivano a pari merito, ma i fiorentini sono davanti avendo vinto lo scontro diretto.

Domenica prossima giornata quasi tutta dedicata alla categoria Ragazzi, ma con due importanti incontri per gli Allievi che decideranno la griglia delle finali.

ALLIEVI: San Marino risponde al Padule RAGAZZI: bene Athletics e S.Lazzaro

Dopo la prima giornata svoltasi prima di Natale, domenica 19 gennaio il Centro Universitario Record di Bologna ha ospitato la seconda giornata della Winter League Ragazzi Emilia-Romagna e Allievi Centro.

Nei più piccoli prosegue il buon momento degli Athletics Bologna che, dopo l’esordio vincente di dicembre, bissano battendo battono la Fortitudo nell’ennesimo derby e si candidano per la vittoria del proprio girone. Inizio favorevole ai biancoblu, con il  lanciatore partente degli A’s, Luca Righini, che mette in base il lead off e poi subisce ben tre valide per il 2-0 dei biancoblù. Accorcia le distanze per i gialloverdi Pablo Suarez che batte valido, ruba la seconda e la terza base e poi va a punto su battuta di Rafael Mazzocchi. Gli Athletics tengono duro in difesa e passano in vantaggio alla terza ripresa (4-1) approfittando dei problemi di controllo dei lanciatori delle Aquile. All’ultimo inning l’epilogo: il doppio di Bryan Casarin e il singolo di Leonardo Cornacchione fissano il punteggio sul 6-2 finale.

Negli altri incontri di giornata amaro esordio per i Goti di Godo che subiscono due nette sconfitte dai Dustbins e dal S.Lazzaro ’90. In particolare i sanlazzaresi sembrano lanciati verso la vittoria del proprio girone.

Nella categoria Allievi San Marino balza in testa al suo girone vincendo nettamente le gare contro Imola e Fortitudo, in virtù di una supremazia prima di tutto fisica e poi anche tecnica. La prima gara prende l’avvio verso il Titano fin da subito, valida di Baldacci e doppio di Colombini, bissato al terzo dal punto segnato da Colombini, in base per balls, su doppio di Bianchi. Anche nella seconda gara con la Fortitudo i Titani hanno gioco facile: infatti nella loro unica occasione della gara, alla prima ripresa, gli avversari biancoblù mettono due uomini in base, ma due strike outs consecutivi chiudono velocemente la ripresa. Il lanciatore partente della Fortitudo, Alex Gamberini, tiene il campo fino alla terza ripresa, poi S.Marino chiude la gara, approfittando dei problemi di controllo del rilievo della Fortitudo (3-0 il finale)

Vittoria convincente per il S-Lazzaro ’90 contro Imola: i bolognesi passano in vantaggio al secondo con Bertoni, in base per balls, su battuta di Ganzagan e poi dilagano con la valida di Bertoletti e la battuta di Serini (3-0 al 2°). Gli avversari mettono in base solo due uomini in tutta la gara e per i bolognesi il successo è assicurato.

Nel girone B, vittoria all’ultimo tuffo per gli Athletics Bologna. Dopo un inizio favorevole per gli avversari del BCM Minerbio, che segnano un punto per i problemi di controllo del lanciatore gialloverde, gli Athletics cercano di ribaltare la gara in attacco negli innings successivi, senza riuscirci per la buona difesa dei Lupi. All’ultimo inning i padroni di casa mettono due uomini in base e con le battute valide di Alessandro Carolingi, Alex Contri e Leonardo Di Muro chiudono la gara  vincenti col punteggio di 3-1.

Prossimi impegni già domenica prossima 26 gennaio.

DI NUOVO IN CAMPO LA WINTER LEAGUE 2019-2020

Dopo il consueto prologo bolognese di dicembre, riparte domenica 19 gennaio, la Winter League, il campionato nazionale indoor. In campo Ragazzi partecipanti ai gironi dell’Emilia Romagna, del Friuli Venezia Giulia e della Toscana. Per la categoria Allievi di scena il Girone Centro.

A Bologna nella categoria dei più piccoli si parte di buon mattino con il più classico dei derby bolognesi tra Athletics e Fortitudo. I gialloverdi hanno inaugurato con una vittoria contro il Pianoro Baseball nella prima giornata tenutasi pochi giorni prima di Natale e quindi una loro vittoria potrebbe già delineare una possibile fuga per il primo posto. A seguire doppio impegno per i Goti di Godo, prima contro i Dustbins Baricella e poi contro il San Lazzaro ’90. Questo secondo incontro si presenta come il più interessante, visto che anche la squadra sanlazzarese ha esordito in dicembre con una vittoria a discapito dei giovani Dustbins.

La categoria Allievi vedrà scendere in campo per un doppio impegno il San Marino, chiamato a rispondere alla doppia vittoria dicembrina del Padule Sesto Fiorentino, già in in fuga nel girone B. Avversari dei romagnoli prima il Tozzona Imola e poi i campioni uscenti della Fortitudo Bologna. In campo anche San Lazzaro ’90, sconfitto dai fiorentini all’esordio ed ora contro gli imolesi, BCM Minerbio e Athletics, impegnati uno contro l’altro nell’ultimo incontro della giornata. Esordio per la squadra di Minerbio mentre i padroni di casa del Pilastro cercheranno di riscattare la sconfitta rimediata contro l’ITAS Rovigo nella prima giornata.

Il circuito Winter League vedrà domenica l’esordio della manifestazione Ragazzi del Friuli Venezia Giulia, organizzata anche quest’anno dal Cervignano Baseball nella palestra comunale cittadina. Cambio di formula con 5 formazioni a contendersi la vittoria finale in un girone unico: i padroni di casa, i Dragons di S.Giorgio di Nogaro, i Rangers di Redipuglia, i Ducks di Staranzano e la new entry degli Astrs di Porcia (PN). Tre le giornate della manifestazione che si concluderà con la finale prevista per il 16 febbraio.

Partenza anche a Firenze, per la precisione nella palestra dell’Istituto Gobetti – Volta di Bagno a Ripoli, per la manifestazione toscana. La più importante novità è l’organizzazione, passata dalle mani dello Junior Firenze a quelle della Fiorentina Baseball. Stessa la formula, con i due classici gironi Red Sox e Dodgers che vedranno le 8 squadre partecipanti sfidarsi in due giornate di gioco, questa domenica 19 gennaio appunto e il 2 febbraio, quando sarà decisa la vincitrice del torneo. Antella, Lancers, Chianti Baseball, Siena Baseball, Padule S.Fiorentino, Arezzo Baseball e Fiorentina Baseball le squadre partecipanti.

LITOPAT S.MARTINO JUNIOR CAMPIONE NAZIONALE RAGAZZI

Nell’ultimo atto della Winter League 2018/2019, la Finale Nazionale Ragazzi, svoltasi domenica 10 marzo sugli impianti bolognesi della Record e del Palacus, si è concretizzata una delle più classiche sorprese che certe volte lo sport regala. Soltanto una settimana fa i ragazzi della formazione del Litopat S.Martino Junior, seconda classificata nel girone Veneto Ovest dietro i vincitori della Crazy Sambonifacese, si preparavano ad una tranquilla domenica senza impegni sportivi, ma la rinuncia da parte del Livorno 1948, secondo classificato nel girone toscano ed ammesso alla finale nazionale, li ha portati a Bologna e, alla fine di un’intesa giornata di baseball, ad alzare la coppa di Campione Nazionale Winter League. D’altronde se le partite, in tutti gli sport, fossero giocate solo sulla carta sarebbe tutto meno divertente.

Si comincia di buon mattino con i romagnoli dello Junior Rimini che sconfiggono agevolmente il Padule Sesto Fiorentino (7-0). I romagnoli allungano la striscia positiva cominciata nella fase regionale (8 vittorie consecutive) non trovando grande resistenza nei ragazzi toscani. I riminesi sono al solito concreti in battuta (doppi di Metalli e Gregorini) e implacabili dal monte, lasciando solo due arrivi in base in 4 inning al Padule. Contemporaneamente gli Athletics Bologna, con lo stesso rotondo risultato, hanno avuto vita facile con il Ferrara Baseball. Dopo un iniziale equilibrio, i bolognesi vanno in vantaggio con  Suarez, in base per valida, su lancio pazzo. Al terzo gli Athletics si portano sul 4-0, con il singolo di Achille Volpones ed un doppio ancora di Suarez. Punteggio finale (7-0) fissato dalle valide di Musi, Brunelli e Greco.

Nei successivi incontri sono scese in campo le formazioni friulane e venete: la Litopat S.Martino Junior ha avuto ragione dei Rangers Redipuglia (6-2) mentre i Ducks di Staranzano hanno sconfitto la Crazy Sambonifacese (3-0). Partita, quest’ultima, di buon livello ed equilibratissima, decisa all’ultima ripresa. Per quattro inning i lanciatori, Doria e Franceschini per i Ducks, Baltieri e Dal Pozzo, tengono a stecchetto gli attacchi avversari. All’ultimo inning le valide di Capitanini e Rizzo e soprattutto il doppio di Doria danno i 3 punti decisivi. Il S.Martino soffre solo al primo inning con il Redipuglia. Dopo essere passato in svantaggio al grazie al doppio del friulano Franco, i veronesi riprendono subito in mano la partita grazie alle valide di Dal Maso e Raimondi (3 su 3 per lui con tre doppi) e chiudono in controllo la partita.

Terzo incontro di giornata al Palacus e facile successo dello Staranzano sugli Athletics (7-1), qualificandosi di fatto già per la finalissima. Gli Athletics partono in vantaggio con le valide di Carolingi e Greco, lasciando però colpevolmente 3 corridori in base. Subito i friulani reagiscono e mettono ko i felsinei: due doppi a seguire, ed il fuoricampo di Franceschini mettono i primi tre punti e l’ipoteca sulla gara. Successivamente i Ducks controllano la gara, non concedendo più nulla ai bolognesi (9 eliminazioni consecutive in difesa) ed incrementando il vantaggio fino al risultato finale. Alla Record invece i Rangers vincono sul Padule (4-2). Si decide tutto all’ultimo inning. I toscani, in svantaggio 1-0, segnano due punti grazie ad un errore a alla valida di Jordan Ariani, ma nell’ultimo attacco i Rangers ribaltano ulteriormente il risultato, grazie quattro valide consecutive sul rilievo toscano.

L’incontro decisivo del girone A, all’ora di pranzo, ha visto affrontarsi S.Martino e Rimini, chi vince ottiene il posto in finale, e a spuntarla è stata la squadra veronese (4-1). Ed è una sorpresa anche per come si è svolta la partita. Parte bene il Rimini segnando un punto al secondo inning mentre Ruggeri dal monte subisce sì l’ennesimo doppio della giornata di Raimondi, ma riesce a non subire punti, realizzando 6 strike out totali. Nonostante una difesa veronese piuttosto fallosa (ben 4 errori complessivi) i riminesi non riescono più a segnare, incappando in una partita negativa nel box, realizzando zero valide. Ed è al quarto inning che il S.Martino piazza la zampata decisiva. Sulla miglior lanciatrice della fese regionale, Noemi Cortesi, i veronesi realizzano i 3 punti decisivi con due doppi, Pitteri e Storti. L’ultimo inning non serve al Rimini per recuperare e il fuoricampo da un punto di Pitteri è il suggello alla sorpresa della giornata. Utili solo per definire i posti di rincalzo le successive vittorie del Rimini sui Rangers (8-0), del S.Martino sul Padule (5-2), dello Staranzano su Ferrara (9-4) e del S.Bonifacio sugli Athletics (6-0).

Ed eccoci alla finalissima. Partita giocata bene dalle difese e dal reparto lanciatori e decisa da un solo punto a referto. I partenti, Doria per i Ducks e Pitteri per il S.Martino, tengono bene il monte non concedendo punti. Il bullpen veronese si dimostra però migliore rispetto a quello friulano. Al cambio lanciatori infatti il S.Martino segna il punto decisivo grazie alle due battute extrabase di Farinati e Raimondi mentre lo Staranzano non riesce più a mettere uomini in base e lo stesso Raimondi, con 6 strike out consecutivi, chiude la partita. La manifestazione non prevede il premio come MVP, ma se ci fosse stato difficilmente sarebbe sfuggito al ragazzo veronese, autore complessivamente di 6 valide con altrettanti doppi e, come detto, la chiusura decisiva della finale. Sono stati premiati infine come miglior battitore Marco Rizzo, dello Staranzano, e come miglior lanciatore Mattia Ruggeri, dello Junior Rimini.

Arrivederci alla Winter League 2019/2020.

Rimini imbattuto domina la Winter League Emilia Romagna

A Bologna tutto come da pronostico con lo Junior Rimini che conclude la manifestazione imbattuto e fa incetta anche di premi individuali. Si parte di buon mattino con la prima semifinale tra i padroni di casa degli Athletics Bologna e l’Eurocert Srl S.Lazzaro ’90, già incontratesi nel girone di qualificazione, in quella che alla fine risulterà la partita agonisticamente più interessante. Partono bene gli Athletics che vanno in vantaggio subito con Carolingi, in base su ball, spinto a casa prima dalla valida di Contri e poi da una palla mancata del catcher. Sarà perà l’unico punto subito da un eccellente Tamburini dal monte sanlazzarese che chiuderà i suoi due inning con ben 4 eliminazioni al piatto. Il S.Lazzaro non ci sta e pareggia i conti al secondo, dopo aver sprecato già al primo inning in una situazione di basi piene. Per i gialloverdi bolognesi lancia due inning Carolingi, più scontrollato del solito e che regala il pareggio tra basi gratis e lanci pazzi. Al cambio dei lanciatori si decide l’incontro. Dopo un terzo inning a zero per entrambe le squadre gli Athletics realizzano due punti al quarto inning, grazie alla valida di Suarez, ma soprattutto alle tre basi gratis e ad un colpito. S.Lazzaro invece trova un ostacolo insormontabile in Alex Contri, che realizza 5 strike outs e chiude la partita da vincente (3-1). La seconda semifinale è molto meno interessante. Troppo forte lo Junior Rimini che schianta a suon di valide (ben 7 in tre inning) la resistenza della Fortitudo Bologna (9-3 il finale), riprendendo il suo cammino immacolato ottenuto nel girone di qualificazione. Nella finale per il 3°-4° posto la Fortitudo cede il passo anche al S.Lazzaro (4-3), ma solo all’ultimo inning con una palla mancata del catcher che concede il punto della vittoria.

Prima di raccontare la finalissima piccola digressione per raccontare che, contemporaneamente nella cornice del Palacus si sono affrontate Dustbins, Pianoro Baseball e Ravenna Baseball per i posti dal quinto al settimo. I romagnoli, con due vittorie abbastanza facili, 6-2 vs Pianoro e 4-2 vs Dustbins, si sono aggiudicati il quinto posto mentre i Dustbins, a loro vincenti su Pianoro (5-3), hanno ottenuto il sesto posto.

Atto finale della manifestazione l’incontro tra i favoritissimi riminesi e la sopresa Athletics. Qualche volta ci sono favole a lieto fine, molto più spesso i più forti vincono. E così è stato, con il Rimini inarrestabile in attacco (altre 7 valide a segno) e implacabile in difesa, con nessun bolognese in grado di raggiungere la terza base. Il risultato finale (8-0) non lascia adito a dubbi sull’andamento della partita. Ad appannaggio della squadra del manager Cristian Giovanelli anche i premi individuali: Manuel Metalli miglior battitore (8 hit su 13 turni, avg.813) e Noemi Cortesi miglior lanciatrice (0 punti subiti in 7 inning, conditi anche da 19 strike out), completano il quadro di una manifestazione impeccabile per i piratini.

La Fortitudo Bologna stravince la Winter League Allievi Centro

A Bologna di scena la Finale Allievi.

Si comincia come di consueto con le partite che assegnano i posti di rincalzo. Nella finale per il 9°/10° posto il Castenaso Baseball ha avuto ragione del Tozzona Imola (3-2) in una partita decisa all’ultimo inning quando il Castenaso, grazie a tre valide consecutive di cui due extra base, ha realizzato i tre punti che gli imolesi non hanno colmato nell’ultimo attacco, pur mettendo a segno a loro volta due valide e due punti. I Goti prevalgono sugli Athletics (5-2) aggiudicandosi il settimo posto, al termine di una partita assai equilibrata. Parziale 2-0 per i bolognesi alla prima ripresa, approfittando dei problemi di controllo del lanciatore romagnolo. Prima reazione di Godo al secondo inning, con Montalti, in base per doppio e poi a punto grazie ad una serie di basi gratuite. Alla terza ripresa i Goti passano in vantaggio (4-2), con le valide di Antonio Casadio e Cela, condite da un errore della difesa bolognese. All’ultimo inning gli Athletics reagiscono, ponendo due corridori in base, ma la difesa romagnola approfitta di una ingenuità dei corridori bolognesi per chiudere con un out in diamante una situazione difficile. Senza storia la finale per il quinto posto con il San Marino che ha avuto vita facile sul Padule Sesto Fiorentino (4-0) portandosi in vantaggio fin dal primo attacco con due valide, Guidi e Mancini, e non lasciando che le briciole all’attacco toscano.

Dopo le finaline sono andate in scena le semifinali per il titolo, le partite più spettacolari della giornata. Nella prima la Fortitudo Bologna ha avuto ragione del Ravenna Baseball (1-0) al termine di una partita in cui i lanciatori, Merolla e Martelli per i bolognesi, Laghi e Popov per i ravennati, hanno lasciato letteralmente le briciole agli attacchi. La coppia della Fortitudo realizza rispettivamente 9 e 5 eliminazioni al piatto, concedendo soltanto due basi gratis e una valida, tra l’altro al primo inning. Simile il ruolino dei due ragazzi del Ravenna, 9 e 3 strike outs, con la partita decisa dalla sola valida bolognese di Varignana che spinge a punto Marzari in base per colpito al primo inning. Bella anche la seconda semifinale tra Itas Adriatic LNG Rovigo e Crazy Sambonifacese. Sulla falsariga del match precedente i due partenti, Taschin per i rodigini e Verzin per i veronesi, non concedono quasi nulla. Il Crazy manda più uomini in base, tra valide (3) e basi gratis (3), ma Taschin, da buon figlio d’arte, ne coglie ben tre fuori base per altrettante eliminazioni e chiude il suo lavoro dal monte senza punti subiti. Il Rovigo invece capitalizza le due valide iniziali, Disette e Taschin stesso, per segnare un punto al primo inning. Al cambio dei lanciatori però la situazione si ribalta. Il monte del Rovigo subisce quattro valide e regala due basi per il sorpasso veronese (2-1), vantaggio che il rilievo del Crazy, Viviani, blinda con due strike outs finali.

Nella finale per il terzo e quarto posto il Rovigo ha poi avuto ragione del Ravenna (4-1) grazie ad una maggiore incisività in attacco, 4 valide contro 1, tra cui da segnalare il 2/2 di Taschin. Nella finalissima la Fortitudo Bologna ha dimostrato la sua forza vincendo con un netto 10-0 al quarto inning sul Crazy Sambonifacese. Senza storia l’incontro con la coppia Merolla-Martelli che concede un solo arrivo in base in 3 inning mentre l’attacco bolognese fa sfracelli del monte veronese. Ben 8 dei 10 ragazzi mandati in campo dal duo di allenatori Luca Draghetti e Carmelo Merolla hanno colpito valido (10 in totale), sulla falsariga di quanto fatto vedere in tutto il torneo.

Premi individuali quasi scontati, anche se le statistiche sono strane a volte, ma non ieri: Filippo Merolla miglior lanciatore e Giacomo Taschin miglior battitore, indiscutibilmente i migliori nei rispettivi ruoli.

A Bologna definito il quadro delle semifinali in entrambe le categorie

In Emilia Romagna definito il tabellone delle finali.

Nei Ragazzi doppia battuta d’arresto (su tre incontri) per il Ravenna Baseball che in questa maniera perde il posto in semifinale a vantaggio della Fortitudo Bologna che il 24 febbraio affronterà lo Junior Rimini nella prima semifinale. Eurocert S.Lazzaro ’90 e Athletics Bologna guadagnano rispettivamente il secondo e terzo posto e si affronteranno nella seconda semifinale. Partenza col botto con il derby bolognese tra Athletics e Fortitudo, come di consueto incerto. Dopo un inizio in equilibrio, con i lanciatori, Alex Gamberini per i biancoblu e Alessandro Carolingi per i giallo verdi, che riescono a chiudere indenni le prime due riprese, al terzo inning gli Athletics rompono l’equilibrio: doppio di Filippo Brunelli che arriva in terza per un errore degli esterni, base ad Alessandro Carolingi, valida di Pablo Suarez che anche grazie la complicità della difesa avversaria frutta due punti. Poi su lancio pazzo arriva il terzo punto. All’ultima ripresa la Fortitudo riapre i giochi, grazie agli omaggi degli avversari: due basi su balls ed un lancio pazzo fanno segnare un punto, e la valida a seguire di Alex Gamberini fa segnare il secondo, ma la gara si chiude con l’out a casa base della difesa Athletics sul successivo corridore (3-2). Nella successiva partita la Fortitudo sgambetta il Ravenna Baseball (4-3) togliendo ai romagnoli il posto in semifinale. Decisivi i primi due attacchi bolognesi che fruttano tutti i quattro punti che il Ravenna non riuscirà più a colmare, nonostante nell’ultimo attacco i ravennati terminino la partita con le basi piene. Nel terzo incontro della giornata ancora Ravenna, questa volta contro il S.Lazzaro, e ancora sconfitta (7-4), maturata all’ultimo attacco dei sanlazzaresi, dopo che i romagnoli erano riusciti ad impattare un disavanzo di due punti al termine del quarto inning. Inutile per la classifica la partita tra Pianoro Baseball e Ravenna, con questi ultimi vincenti (9-6) dopo aver subito il recupero pianorese grazie al singolo homerun della giovane Sveva Moggi. Appuntamento al 24 febbraio con lo Junior Rimini che parte ampiamente coi favori del pronostico dopo il percorso netto fin qui avuto.

Nella categoria maggiore doppi incontri per Asd Goti, S.Marino e Crazy Sambonifacese. Nel primo incontro di giornata la Fortitudo Bologna ha ragione del S.Marino (5-3), guadagnando un posto in semifinale. Partenza forte dei bolognesi che fanno il pieno di punti al primo inning con le valide di Pani e Martelli ed un errore difensivo su battuta di Bellelli. I sanmarinesi non ci stanno e pur senza valide accorciano subito segnando due punti grazie alla solita aggressività sulle basi. Allungo decisivo della Fortitudo al terzo, ancora con Martelli (2 su 3 per lui), protagonista anche come closer. Nel successivo derby romagnolo tra Godo e S.Marino sono i ragazzi del Monte Titano ad uscire vincitori (3-1). Decisivo il secondo inning quando il partente ravennate Gattelli non trova la zona di strike e regala diverse basi e i tre punti che non saranno più recuperati, nemmeno all’ultimo attacco in cui, con le basi piene, lo strike out su Antonio Casadio chiude la contesa. Molto sottotono i ragazzi di Marco Bortolotti che perdono anche con il Crazy S.Bonifacio (3-2) e si ritrovano relegati al quarto posto finale. Anche in questo caso decisiva la difesa del Godo che pasticcia al terzo inning regalando i 3 punti decisivi: con prima e seconda occupate, la base gratis al terzo battitore manda in confusione il catcher che tira inutilmente in terza base, ma l’errore di tiro porta a casa i corridori. Ultimo e ininfluente incontro tra Crazy e Imola (7-0). In virtù degli scontri diretti a loro favore, pur terminando a pari punti, la Fortitudo ottiene il primo posto su S.Bonifacio e S.Marino il terzo su Godo. Le semifinali per il titolo regionale, già domenica prossima 17 febbraio, saranno Fortitudo-Ravenna e Itas Adriatic LNG Rovigo-Crazy Sambonifacese.