Tag: Qui Bologna

A BOLOGNA DI SCENA RAGAZZI E ALLIEVI. CERVIGNANO AL VIA.

Il circuito Winter League vedrà domenica l’esordio della manifestazione Ragazzi del Friuli Venezia Giulia. E’ la sesta edizione della rassegna organizzata dal Cervignano  Baseball nella palestra comunale cittadina. A contendersi la vittoria otto formazioni: i padroni di casa in versione Arancio e Blu, i NBP di Ronchi, i Dragons di S.Giorgio di Nogaro, l’Europa di Castions delle Mura, i Rangers di Redipuglia i Riverstones di Maserada ed i campioni in carica dei Ducks di Staranzano.

Previste 24 gare, suddivise nelle tre giornate della manifestazione 27 gennaio, 10 febbraio e 24 febbraio. Il ritmo del susseguirsi delle gare sarà come sempre sostenuto, nel tentativo di dare più tempo gioco possibile alle squadre ed agli spettatori.

Le squadre divise in due gironi eliminatori saranno qualificate per due gironi di semifinale da cui accederanno alle finali da cui scaturirà la vincente che avrà diritto di giocarsi la finale nazionale a Bologna.

In Emilia Romagna invece, dopo una sola domenica di riposo, scendono in campo di nuovo sia Ragazzi che Allievi. Nei più piccoli saranno protagoniste del programma tutte formazioni bolognesi, in una serie di scontri fratricidi per tenere il passo delle formazioni romagnole (Rimini e Ravenna) che sembrano già in fuga dopo l’ultima giornata di gioco. Doppi incontri per Fortitudo S.Lazzaro Pianoro e Athletics Bologna.

Nei più grandi esordio nella manifestazione per la Crazy Sambonifacese che, orfana del girone trentino, calca per la prima volta il diamante della Record e per i campioni nazionali uscenti del San Marino. Il secondo incontro della giornata vede lo scontro tra le due formazioni appena citate e lo spettacolo è assicurato. Imola, Fortitudo, Castenaso e Athletics le altre squadre che scendereanno in campo.

RIMINI GIA’ IN FUGA, OTTIMO INIZIO PER SESTO FIORENTINO

Anno nuovo, ma il palcoscenico della Winter League è sempre quello del Centro Universitario Record di Bologna dove si svolgono la manifestazione Ragazzi Emilia-Romagna e quella Allievi Centro.

Nei più piccoli a farla da padroni sono state le formazioni romagnole dello Junior Rimini (tre vittorie su tre partite) e del Ravenna Baseball (due vittorie e la sola sconfitta nel derby con i cugini riminesi). Tutto facile per Rimini che in tre partite incassa complessivamente soltanto 2 punti realizzandone ben 28, sfruttando in maniera cinica i problemi di controllo palesati dai lanciatori avversari. Vittorie nette contro la Fortitudo (7-1), contro S.Lazzaro (9-1) e contro Ravenna (12-0).

Gli alligatori dopo la netta sconfitta hanno ottenuto due belle vittorie contro i Dustbins Baricella (6-0) e contro gli Athletics Bologna (6-5), a cui non è riuscita la rimonta dopo essere stati in svantaggio 6-0. Completano il quadro degli incontri disputati la vittoria del S.Lazzaro sul Pianoro Baseball (8-4) e quella della Fortitudo sui Dustbins (5-3) maturata soltanto all’ultimo inning con la rimonta dei biancoblu.

Solo due partite nel programma degli Allievi e due vittorie abbastanza nette per il Padule Sesto Fiorentino, contro il Castenaso Baseball (6-0) e gli Athletics Bologna (7-1). Contro i gialloverdi bolognesi partita decisa dalle troppe basi gratis regalate dai padroni di casa a fronte del medesimo numero di valide colpite, due per parte.

A BOLOGNA DI NUOVO IN CAMPO LA WINTER LEAGUE 2018-2019

Dopo il consueto prologo dicembrino, riparte domenica 13 gennaio, a Bologna, la Winter League, il campionato nazionale indoor. In campo sia le formazioni Ragazzi partecipanti al girone Emilia Romagna che quelle Allievi del Girone Centro.

Per la categoria Ragazzi un programma foltissimo e che sulla carta promette spettacolo. In particolare segnaliamo le tre partite che vedranno impegnati gli alligatori del Ravenna Baseball: prima il derby romagnolo con lo Junior Rimini, seconda partita con i Dustbins Baricella ed infine i padroni di casa degli Athletics Bologna. Doppi impegni anche per la Fortitudo Bologna, l’Eurocert Srl S.Lazzaro 90 e Rimini, formazioni anch’esse all’esordio nella manifestazione.

La categoria Allievi vede soltanto due partite nel programma, con il ritorno nella manifestazione dopo qualche edizione di assenza per il Padule Sesto Fiorentino che affronterà nell’ordine il Castenaso Baseball e gli Athletics Bologna.

ROVIGO E GOTI SUBITO PROTAGONISTI IN EMILIA-ROMAGNA

La prima giornata della Winter League 2018-2019 sembra aver già delineato le protagoniste della categoria Allievi. Goti e Rovigo infatti, vincendo entrambe le partite giocate, comandano i loro gironi e mettono una grossa ipoteca su un posto in semifinale. Nella categoria Ragazzi, dove il calendario prevedeva solo due match, buon inizio dei padroni di casa degli Athletics.

I Dustbins prevalgono facilmente nel primo incontro contro il Pianoro baseball (8-0). Subito in vantaggio grazie al doppio di Santiago Gambera ed al singolo di Fabio Panessa, si limitano a controllare la gara, chiudendola agevolmente.

Nel secondo incontro, equilibrato nel punteggio, sono gli Athletics Bologna a prevalere contro gli stessi Dustbins. I gialloverdi vanno subito in vantaggio con Filippo Brunelli, in base per balls, su valida di Alex Contri e con lo stesso Contri su valida di Flavio Marincolo. I Dustbins accorciano al terzo inning su errore difensivo dei bolognesi, ma gli Athletics allungano nuovamente grazie al doppio di Alex Contri spinto poi a casa dalla battuta di Andrea Musi. Gli ospiti non ci stanno e al quarto accorciano nuovamente le distanze, ma il punteggio non subirà ulteriori variazioni, con l’ultima ripresa che si conclude con due strike outs del rilievo Flavio Marincolo ed un colto rubando in terza base (finale 3-2).

Tra i più grandi inizio agevole per i Goti di Godo che liquidano senza troppi patemi il Tozzana Imola (6-1). Nella successiva partita, la più equilibrata ed emozionante, i romagnoli sono riusciti solo in extremis ad avere ragione della Fortitudo Bologna. I bolognesi non lasciano nemmeno le briciole ai romagnoli con Filippo Merolla che dal monte di lancio ottiene in tre inning 8 strike outs su 9 eliminazioni consecutive mentre in attacco ottengono due punti al terzo inning grazie ad unerrore difensivo e alla valida di Anzovino (0-2). La partita prosegue senza sussulti fino al quinto attacco dei Goti dove succede di tutto: a tempo ormai scaduto il rilievo bolognese Giacobbi ottiene immediatamente due eliminazioni al piatto e la partita sembra finita sulla rimbalzante di Marco Kristiancich nel guanto dello stesso lanciatore. Ma l’assistenza in prima è imprecisa e il corridore arriva salvo. I fratelli Casadio battono due successive valide, singolo per Matteo e doppio per Antonio, dimezzando lo svantaggio (1-2). Ancora un errore di assistenza di Giacobbi su battuta di Simone Montalti ribalta la partita facendo entrare i due punti della vittoria (3-2).

Due vittorie abbastanza agevoli le ottiene il ITAS ADRIATIC LNG BSC Rovigo, prima 7-1 contro il Castenaso Baseball e poi 7-0 contro il Ravenna Baseball. Sempre in controllo i rodigini fin dall’inizio dei rispettivi match.

Nell’ultimo incontro in programma Ravenna prevale sugli Athletics col minimo scarto (3-2) sfruttando le ingenuità dei bolognesi. In vantaggio per due volte, i gialloverdi si sono fatti raggiungere e poi superare nel finale, con tre errori difensivi di Bologna contro zero dei romagnoli.

LA 22° EDIZIONE DELLA WINTER LEAGUE AI NASTRI DI PARTENZA

Dicembre è come ogni anno il mese di inizio della Winter League, il campionato nazionale indoor, giunto alla ventiduesima edizione Ragazzi (dagli 8 agli 11 anni di età) ed alla tredicesima per la categoria Allievi (atleti di 12 e 13 anni).

Nella categoria dei più piccoli 5 le sedi di gara che designeranno le partecipanti alla Finale nazionale, in programma il 10 marzo 2019 a Bologna.

In Friuli Venezia Giulia gli Staranzano Ducks metteranno in palio il titolo vinto lo scorso anno, play ball il 27 gennaio nella consueta cornice di Cervignano del Friuli. Il programma prevede due giornate di qualificazione (27/1 e 10/2) per arrivare alla finale del 24 febbraio.

A S.Martino Buonalbergo formula analoga per la Winter League Veneto Ovest, con 6 formazioni in lizza per il titolo che nel 2018 è stato della Crazy Sambonifacese. Tutto in febbraio (3, 17 e 24/2) il programma di gioco.

Nel girone Veneto Est sarà il BSC Rovigo l’organizzatore e la formazione da battere, visto il successo ottenuto nelle ultime 5 edizioni. Dopo le due giornate di qualificazione del 17 e 24 febbraio la finale è in programma il 3 marzo presso il Palazzetto dello Sport di Rovigo.

Sarà sempre lo Junior Firenze ad organizzare il girone toscano, con un torneo a 8 squadre che si scontreranno il  3 e 24 febbraio per succedere al Chianti Baseball nell’albo d’oro della manifestazione e ottenere il pass per la Finale Nazionale dei più piccoli che si svolgerà come negli ultimi anni nella storica sede del Centro Universitario Record a Bologna.

Sempre a Bologna comincia questa domenica il girone Emilia-Romagna con una formula rinnovata: 7 formazioni, girone unico con partite di sola andata, ben cinque appuntamenti, dal 16 dicembre al 17 febbraio, per sfociare nella finale regionale il 24 febbraio 2019. Lo Junior Rimini mette in palio il titolo vinto nella scorsa edizione mentre non ci sarà il S.Marino BC. Dopo l’ottima annata scorsa, con il secondo posto nella manifestazione emiliano romagnola ed il successo in quella nazionale, la formazione del Monte Titano sconta quest’anno il necessario ricambio generazionale.

Tutto concentrato nella sola sede di Bologna il programma della categoria Allievi, con 10 formazioni a caccia del titolo vinto lo scorso anno dallo Junior Rimini.

Da ben 3 regioni il ventaglio delle partecipanti: oltre ai padroni di casa degli Athletics Bologna, sempre dalla provincia emiliana scenderanno in campo la Fortitudo Bologna, il Castenaso Baseball e il Tozzona Imola; dal Veneto a far compagnia al BSC Rovigo arriva dalla provincia di Verona la Crazy Sambonifacese; dalla Romagna il solito agguerrito gruppo, con Ravenna Baseball, ASD Goti e S.Marino; dalla Toscana la graditissima new entry del Padule Sesto Fiorentino. Nella prima giornata sono in programma ben 5 incontri che potrebbero già dire molto dal punto di vista sportivo: in campo già per due volte sia Goti che Ravenna e Rovigo

Sul sito ufficiale Winter League (www.winterleague.it) nonchè sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/WinterLeagueBaseball/) si potrà seguire l’evolversi della prima manifestazione di Baseball Indoor in Italia..

AL S.MARINO LA FINALE NAZIONALE RAGAZZI 2018

Come di consueto è la Finale Nazionale Ragazzi, da sempre organizzata al Centro Universitario Sportivo Record dagli Athletics Bologna, a suggellare la fine della Winter League, il campionato di baseball indoor per ragazzi, nelle diverse categorie, dagli 8 ai 14 anni. Anche quest’anno il programma è stato imponente: 7 manifestazioni regionali, 6 sedi di gioco, 57 squadre in campo con oltre 650 atleti, 178 partite complessive.

Il San Marino, dopo la vittoria nella finale nazionale allievi a Trento, fa il bis e si aggiudica anche la XXI Winter League, categoria Ragazzi, battendo i friulani dello Staranzano Ducks 5-4.

Gara palpitante, sempre in bilico, con alternanza di giocate difensive eccezionali ad errori marchiani dettati dalla precipitazione e dall’emozione, con i Titani che hanno meritato di vincere per il loro predominio in attacco (ben 11 battute valide contro le 4 degli avversari).

Parte in vantaggio Staranzano con Maruccio, in base per valida, a punto su due battute in campo interno. Veemente la reazione di S.Marino: singolo di Guidi, doppio di Baldacci e Miele, valida di Pavani ed un errore difensivo portano il punteggio sul 3-1. Al terzo i Ducks ribaltano la situazione: base a Franceschini, valide a seguire di Maruccio e Radin, errore degli esterni su battuta di Nanaosei e successivo ulteriore errore difensivo portano Staranzano sul 4-3. Al quarto S.Marino impatta: valida di Guidi, bunt valido di Baldacci e sul susseguente errore difensivo Guidi va a punto mentre Baldacci viene eliminato a casa base (4-4). All’ultima ripresa l’epilogo a favore del S.Marino: valida di Pavani, strike out Mancini, valida di Colombini, strike out Bondi, valida di Sberlati. Con due outs e basi piene va nel box Tosi che riceve la base su balls, facendo segnare a Pavani il punto decisivo.

Entrambe le formazioni sono approdate alle finali vincendo il proprio raggruppamento: molto equilibrato il gruppo B,  decisiva per S.Marino la vittoria di stretta misura (1-0) ottenuta contro il Chianti Baseball mentre Staranzano aveva avuto nel gruppo A vita più facile, sconfiggendo gli avversari con punteggi ampi. Solo lo Junior Rimini ha tenuto testa quasi fino alla fine ai friulani, finendo però anche lui perdente (4-0).

Alla premiazione, tenuta da Simone Borsari, presidente del Quartiere S.Donato di Bologna dove hanno sede tutti gli impianti utilizzati per la manifestazione, oltre le squadre partecipanti sono stati premiati come miglior lanciatore Alessandro Carolingi degli Athletics Bologna (4 riprese lanciate, 0 punti subiti e 10 strike outs) e come miglior battitore Tommaso Miele del S.Marino, autore di ben 6 battute valide su 7 turni nel box.

(foto di copertina gentilmente concessa da PhotoBass/Lauro Bassani)

Il S.Marino BSC vince la WL Emilia-Romagna

Il San Marino si aggiudica la Winter League Emilia Romagna battendo lo Junior Rimini per 2-0.

Partita avvincente, con i Titani sempre molto aggressivi sulle basi che però non riescono a passare per la buona difesa dei Pirati. La svolta al 4^ inning: Pavani ottiene la base per ball con zero out, il pitcher romagnolo si disunisce e colpisce Colombini. Con un out arriva la valida decisiva di Mancini che sblocca la situazione. Rimini subisce il colpo e nell’ultimo attacco non riesce a capovolgere la situazione.

Nelle semifinali, anche quelle tutte made in Romagna, netto il dominio di entrambe contro le rispettive rivali: S.Marino ha sconflitto 5-0 i Goti mentre lo Junior regolava un Ravenna alle prese con qualche assenza di troppo.

Nelle altre finali solo la finale per il 9^ e 10 posto è risultata incerta, con la vittoria definita solo all’ultimo inning del Pianoro sui Dustbins (5-2), mentre Castenaso prevale con tranquillità sulla Fortitudo aggiudicandosi la gara per 6-0. Anche S.Lazzaro ottiene con facilità il 5^ posto battendo gli Athletics Bologna 7-0.

Al termine della finale le premiazioni delle 10 squadre partecipanti, alla presenza di Lorenzo Dobboletta, giocatore della Unipol Fortitudo, uscito dal vivaio della società biancoblù e che proprio in manifestazioni come la Winter League ha iniziato il suo percorso agonistico, una dozzina di anni fa.

L’esterno della Unipol ha premiato anche il miglior battitore, Alessio Ingraito del Castenaso Baseball (5 valide su 7 turni di battuta), ed il miglior lanciatore, Alessandro Bertoletti del S.Lazzaro ’90 (1 punto subito in 5 riprese segnate).

San Marino e Junior Rimini, grazie al loro piazzamento nella fase emiliana, accedono alla finale nazionale di categoria, previste il 11 marzo a Bologna.

Lo Junior Rimini vince la WL Allievi Centro

Lo Junior Rimini ha meritatamente vinto la Winter League Allievi Centro sconfiggendo in una bella e combattuta partita gli Athletics Bologna, punteggio finale 5-4.

La giornata si è aperta con la disputa alla mattina delle finali dal 5° al 10° posto: la Fortitudo Bologna sconfiggendo per 1-0 il Castenaso si è aggiudicata il 5° posto, il Pianoro Baseball vincendo sul Ravenna Baseball (3-2) il 7° mentre i Goti di Godo hanno avuto la meglio sulla Virtus Ozzano (5-3) cogliendo così il 9° posto.

La prima delle due semifinali, tra lo Junior Rimini e il BSC Rovigo ha visto vita facile per i romagnoli che con il netto punteggio di 10-1 hanno avuto agevolmente la meglio sui rodigini. Le 7 battute valide per Rimini con 5 extrabase la dicono lunga sulla supremazia degli arancioni.

Di tutt’altro tenore la seconda semifinale tra S.Marino e Athletics. Partono forte i bolognesi che al primo inning segnano due punti grazie ai doppi di Davide Bonetti e Manuel Monda mostrando subito i denti. S.Marino non riesce ad inquadrare i lanci del partente gialloverde Riccardo Nepoti e soltanto al terzo inning accorcia le distanze (1-2) grazie al doppio di Alessandro Beccari spinto poi a casa dalla valida di Alessandro Ercolani. Gli Athletics non riescono più a segnare, ma il loro rilievo Lorenzo Montanari riesce a tenere a bada il S.Marino, sopratutto in un ultimo attacco emozionante quando i ragazzi del Titano sono riusciti a portare il punto del pareggio in terza base. Montanari con lo strike out decisivo dava la salvezza e la finale agli Athletics.

Dopo una finale 3°-4° posto tra Rovigo e San Marino ancora senza storia (2-12), ecco la finalissima, tra gli Athletics e Rimini, squadre già affrontatesi nel girone eliminatorio con la vittoria degli arancioni romagnoli.

Parte forte il Rimini che segna subito con Filippo Foschi, in base su ball, spinto a casa dalla valida di Filippo Taddeo, poi eliminato sul tentativo di raggiungere la seconda (1-0). In attacco gli Athletics riescono a toccare il partente Matteo Giovanelli, ma la buona difesa romagnola impedisce ai gialloverdi di fare punti. Al partente dei bolognesi, Riccardo Nepoti, il regolamento concede solo 2 inning sul monte e al terzo sale Davide Bonetti che subisce un punto al terzo ed uno al quarto, nonostante un’ottima difesa della sua squadra. Al quarto i gialloverdi erano riusciti ad accorciare le distanze grazie ad alcune basi gratis del rilievo Foschi e dopo un quinto inning a zero per entrambe le squadre il Rimini affrontava l’ultima difesa in vantaggio 3-1.

Ultimo inning da cardiopalma. Diverse basi gratis del monte arancione, aggressività sulle basi e una bella linea sulla terza base di Lorenzo Montanari permettevano agli Athletics di ribaltare il risultato, segnando tre punti e portandosi avanti 3-4. Rimini però ribatteva da par suo e all’ultimo attacco, con Montanari sul monte, riusciva a portare a casa la vittoria grazie alla valida a basi piene di Adit Borgese, un walk-off single che faceva esultare i tifosi riminesi.

Al termine della manifestazione le squadre sono state premiate da Alessandro Grimaudo, giocatore di IBL della Fortitudo Bologna, che ha consegnato anche i premi individuali: miglior battitore ad Alessandro Beccari del S.Marino (media battuta 833 con 5/6 e 3 doppi) e miglior lanciatore a Riccardo Nepoti degli Athletics Bologna (1 punto subito in 9 ip con 26 strike out).

Bologna definisce la griglia delle finali Ragazzi e Allievi

Con i primi due posti di entrambi i gironi già decisi domenica scorsa, la Winter League Emilia Romagna ha definito la griglia delle finali dal 5° al 10° posto. Con le vittorie, rispettivamente sui Dustbins di Baricella e sul Pianoro Baseball, Athletics e San Lazzaro guadagnano il terzo posto dei rispettivi gironi e giocheranno per il 5° posto mentre Fortitudo e Castenaso per il 7° posto. Finalina per il 9°/10° posto tra Dustbins e Pianoro. Giornata finale il 25 febbraio, con il doppio palcoscenico del Centro Universitario Sportivo Record per i posti d’onore, il PalaCus per le finaline.

Fortitudo-Dustbins (8-4): vittoria per la Fortitudo contro i Dustbins nella prima partita della giornata. Dopo un iniziale svantaggio (2-3 al primo) sono i biancoblu a segnare tre punti con tre valide (5-4 al secondo inning) e poi a chiudere il discorso alla quarta ripresa con altre 3 segnature.

Dustbins-Athletics (6-9): anche gli Athletics battono la new entry di Baricella, piazzandosi così al terzo posto del girone. In equilibrio per tre riprese (6-6) la gara viene poi sbloccata dalla valida di Anakin Polidori (9-6) e chiusa in difesa da Alessandro Carolingi con 3 strike outs consecutivi.

S.Lazzaro-Pianoro (4-3): Pianoro perde di misura la prima delle due partite della sua domenica. Parità fino al terzo inning, in cui entrambe le squadre segnano 3 punti soprattutto per errore delle rispettive difese (2 del Pianoro, 1 del S.Lazzaro). E’ poi il S.Lazzaro ’90 a segnare il punto decisivo con Casano, in base per balls, per errore degli interni su battuta di Rizzoli. 

Pianoro-Castenaso (1-7): netta invece la vittoria del Castenaso sui neroverdi. In vantaggio fin dal primo inning grazie a tre punti segnati grazie alla valida di Alessio Ingraito e due errori difensivi, controlla la gara col proprio lanciatore Mengoli (5 strike outs in due riprese). Pianoro non riesce a battere valide e segna il punto della bandiera all’ultima ripresa grazie ad alcune basi su balls. 

Nella categoria Allievi Centro la doppia vittoria del Rimini consente ai romagnoli di guadagnare il primo posto nel girone A a spese degli Athletics, sconfitti nell’ultima partita della giornata. In precedenza Ravenna sconfitto e superato in classifica dalla Fortitudo e doppia sconfitta per i volenterosi ragazzi di Ozzano.

Ravenna-Fortitudo (2-5): partita equilibrata decisa da alcuni episodi favorevoli alla Fortitudo. Stesso numero di valide per parte, stesso numero di strike out, il maggiore numero di basi ball concesse dal Ravenna (6 contro 2) ha fatto la differenza, in particolare al secondo inning quando i biancoblu hanno scavato il solco decisivo tra le due squadre (1-4).

Ozzano-Ravenna (2-6): andamento a senso unico con Ravenna che colpisce 4 valide contro zero e soltanto per un numero alto di basi gratis concesse mantiene in vita fino alla fine i volenterosi, ma inesperti ragazzi di Ozzano.

Rimini-Ozzano (6-3): partita simile alla precedente con Rimini che parte sicura e a fine secondo si trova in comodo vantaggio (3-0). Il cambio di lanciatore però, con ben 6 basi gratis concesse ai bianconeri, rianima la partita (3-3) e solo con l’ultimo attacco Rimini porta a casa il match. 

Athletics-Rimini (1-3): nella partita che ha deciso le sorti del girone A meritata vittoria di Rimini, più incisivo in attacco. Per tre inning dominio dei lanciatori: Nepoti per gli Athletics e Giovanelli per Rimini lasciano le briciole agli avversari. Al cambio il Rimini passa in vantaggio su Montanari soprattutto per un paio di sbavature difensive (2-0) e arrotonda al 5° inning (3-0) sempre su errore gialloverde. All’ultimo disperato attacco gli Athletics segnano un punto (3-1), ma subiscono la terza eliminazione con due uomini in base.

A Bologna tutto deciso nei Ragazzi, quasi negli Allievi

La Winter League Emilia Romagna, sulla falsariga della domenica precedente, assegna i due posti in semifinale nel girone A. Saranno Rimini, a punteggio pieno, ed i Goti, pur se sconfitti nel derby romagnolo, a continuare la caccia al titolo regionale nelle finali del 25 febbraio.

Athletics-Fortitudo (2-1): in un derby sottotono per le molte assenze da ambo le parti sono i gialloverdi del Pilastro a prevalere. Partono in vantaggio i biancoblu, con Moronta, in base per balls, che arriva a punto per due errori della difesa. Pareggiano gli Athletics con Polidori, in base per balls, in terza per scelta della difesa ed a punto per lancio pazzo. Ultimo attacco con Alessandro Carolingi, che per lo scarso controllo dei lanciatori avversari riesce a segnare il punto decisivo.

S.Lazzaro-Goti (1-5): molto più interessante la partita fra Goti e S.Lazzaro. Sono i bolognesi a partire in vantaggio, ma i ravennati pareggiano subito ed al terzo inning si portano in vantaggio (3 a 1) grazie alla valida di Matteo Casadio. Nel corso della gara i romagnoli arrotondano il vantaggio, approfittando dell’imprecisione dei lanciatori avversari, fino al netto risultato finale.

Goti-Rimini (3-6): il big match del girone. I riminesi cominciano forte, segnando tre punti grazie al triplo di Montanari ed alle valide di Moroni e Franceschini, ma Godo non si lascia intimidire e, approfittando dei problemi di controllo dei lanciatori dei Pirati, rimane incollato al Rimini. Partita decisa al cambio dei lanciatori: due basi su balls e due sbavature difensive del diamante dei Goti consegnano tre punti e la vittoria agli avversari.

Rimini-Pianoro (10-0): larga vittoria dei riminesi contro un onesto Pianoro che subisce la pressione offensiva degli avversari, autori di ben 9 valide (doppio di Baldassarri). Il Rimini gestisce a piacimento la gara, il cui risultato finale non lascia dubbi sull’andamento della partita.

Nella categoria Allievi Centro la doppia vittoria del S.Marino consegna ai titani la leadership del girone B. Pur non giocando, il Rovigo approfitta dei risultati favorevoli e guadagna il secondo posto e il posto in semifinale.

Castenaso-Goti (2-3): gara equilibrata, ma segnata dal primo inning offensivo dei ravennati che segnano tre punti per l’imprecisione dei lanciatori del Castenaso, associati a due errori difensivi. Castenaso accorcia subito le distanze, grazie al doppio di Simone Canellini (2-3), ma non riesce a riacciuffare il risultato, anche per la difesa dei Goti che coglie tra terza e casa base all’ultima ripresa il punto del pareggio biancoblu.

Goti-S.Marino (3-7): S.Marino supera nettamente Godo, ipotecando la vittoria del girone. Beccari uomo partita, con tre valide su tre turni (di cui due doppi) ed un ottimo lavoro sul monte di lancio, con zero punti e 5 strike outs ottenuti in due riprese. I Goti accorciano le distanze (7-3) alla terza ripresa, grazie ai problemi di controllo dei rilievi sammarinesi ed a un errore della difesa avversaria, ma ciò non basta per rovesciare il risultato della gara.

S.Marino-Pianoro (2-1): più dura per i Titani la gara contro il Pianoro baseball. Contro il mancino Amerigo Raccio i sanmarinesi non toccano palla e devono aspettare una palla mancata del ricevitore avversario per segnare all’ultima ripresa il punto decisivo.

Fortitudo-Ozzano (3-2): a chiudere la sfida tutta bolognese fra Fortitudo Baseball ed Ozzano Virtus. I bianconeri pagano il brutto inizio dei propri lanciatori (3-0 al primo inning), poi si riportano in partita (1-3) ed all’ultima ripresa, grazie a due errori dei biancoblu, si riportano sotto (2 a 3), ma con il punto del pareggio in terza base lo strike out di Marzari chiude la partita.