Categoria: Ragazzi

BALDI: ‘’LA WINTER LEAGUE ED IL BASEBALL AIUTANO LA COESIONE TRA I RAGAZZI’’

Il prossimo weekend ripartirà la Winter League, categoria Ragazzi, nella sede di Bologna. Il torneo indoor, giunto alla sua 24° edizione, vedrà gli Athletics Bologna con un roster ricco di giovani atleti ed atlete alla prima esperienza con il mondo del batti e corri. A guidare la formazione felsinea vi sarà l’esperto Angelo Baldi, allenatore da oltre 40 anni, alla sua terza stagione sulla panchina degli Athletics ed alla 10° partecipazione al torneo indoor.

” La Winter League ci permette di giocare quasi tutto l’anno, eliminando quei tempi morti che anni fa erano sinonimo di perdita di ragazzi e ragazze. Penso che bisogna riconoscere agli Athletics di avere avuto lungimiranza nel pensare ed attuare questa bellissima manifestazione che tutt’ora, nonostante le difficolta di oggi con i costi delle strutture molto elevati, ci permette di continuare a giocare. La possibilità di fare un’attività indoor in maniera continua con quella all’aria aperta permette a noi tecnici di far crescere maggiormente i nostri atleti e le nostre atlete sia a livello tecnico che umano. La bellezza del nostro sport è l’insegnamento al pensare sia al gioco individuale che a quello collettivo. Il classico uno per tutti e tutti per uno, che accresce lo spirito di squadra e di coesione tra i ragazzi e le ragazze, cosa sempre meno frequente di questi tempi dove i bambini, e gli adolescenti, si isolano dietro smartphone e PC’’

Ai nastri di partenza dell’edizione 2023, gli Athletics presenteranno una formazione ricca di esordienti nel mondo del batti e corri italiano.

” I nostri ragazzini e ragazzine sono quasi tutti esordienti e quindi stanno ancora affinando le cose basilari di questo magnifico sport come la presa ed il tiro. Siamo abbastanza lontani dal competere con le formazioni più titolate ma a noi il torneo serve soprattutto per fare esperienza e per imparare sia dal campo che dai nostri avversari, sicuramente più avanti nella preparazione e più esperti.”

Nei suoi 10 anni nel torneo indoor, il tecnico gialloverde ha avuto modo di incontrare centinaia di ragazzi e ragazze: ” Sono stati tanti i ragazzi, e le ragazze, che si sono distinti in queste competizioni preannunciando un sicuro futuro nel baseball, o nel softball, ed arrivando a giocare fino alle massime categorie italiane. Chissà chi, in questo 2023, brillerà.”

È INIZIATA LA WINTER LEAGUE 2023

È ufficialmente iniziata la Winter League 2023 e con essa i primi verdetti dalle 3 sedi in cui si sono disputate le partite. Ad inaugurare la competizione indoor è stata la sfida tra il Trentino Aquile ed il Pool 77 Bolzano nella categoria Allievi. Per la categoria Ragazzi, invece, sono scese in campo le squadre impegnate nel girone di San Martino Buonalbergo e quelle del girone di Firenze.

Nel concentramento svoltosi a Trento sono state le Aquile ad uscire trionfanti dal weekend con uno scatenato Pegoretti sul monte di lancio capace di limitare le mazze del Pool 77 nella gara d’esordio della competizione. Da segnalare anche il pitcher Tilaro, dei Phoenix Baseball&Softball, autore di una prova maiuscola proprio contro le Aquile con 7 strikeout realizzati. La formazione trentina vince quindi il concentramento Allievi Nord davanti al Pool 77, il Cus Trento ed i Phoenix Baseball&Softball.

Nel raggruppamento Toscana della categoria Ragazzi ha trionfare sono state rispettivamente la Fiorentina (girone A) ed i Draghetti di Lucca (girone B). La formazione fiorentina ha vinto il proprio gruppo grazie alle vittorie su Antella e Padule con una difesa impeccabile capace di non concedere punti in entrambi i match e con le prove sontuose del duo Gabriele Pucci – Francesco Vanni capace di mettere a segno 6 valide su 8 turni con ben 4 doppi. I Draghetti, invece, sono stati più cinici dei propri avversari, in attacco, sfruttando al meglio le occasioni create e portandosi a casa 2 vittorie, contro Siena e Livorno rispettivamente per 6 a 4 e per 5 a 4. Nel girone B da segnalare le prove nel box di battuta di Matteo Giovanni Sforzi (Lucca), Tommaso Patricelli Malizia (Lucca) e Marta Binelli (ABC Massa).

Nella palestra a San Martino Buonalbergo è il BT Verona a dominare la scena con ben 4 vittorie su altrettanti incontri. La seconda piazza spetta invece ai padroni di casa del San Martino Buonalbergo che cedono di misura in entrambe le sfide con il BT per 3 a 0, la prima, e per 4 a 5 la seconda. Chiudono il concentramento i Dynos Verona che vincono per 4 a 3 la sfida con il San Martino ma la sconfitta per 6 a 1 all’esordio proprio contro i padroni di casa li costringe al terzo gradino del podio.

Tutti i risultati e le classifiche aggiornate si possono trovare sul sito www.winterleague.it

La Winter League riparte nel 2023

Anno nuovo, nuova stagione per il baseball indoor giovanile italiano e bolognese. Dopo un 2021 di stop ed un 2022 in versione ridotta, con la sola categoria Allievi ai nastri di partenza, e le oggettive difficoltà che si potevano riscontrare nella sua gestione, la Winter League è pronta a ripartire a pieno regime con la 24° edizione.

La competizione, di importanza nazionale, con ben 7 sedi per la categoria Ragazzi e 2 per la categoria Allievi, inizierà il prossimo 22 gennaio a Bologna. Nel resto d’Italia, invece, la prima località ad avviare il torneo sarà quella di Trento con il playball della categoria Allievi fissato per il 14 gennaio.

Le competizioni Allievi e Ragazzi termineranno poi con le finali nazionali in programma il 19 febbraio (categoria Allievi) a Trento ed il 5 marzo (categoria Ragazzi) a Bologna.

Le sedi della Winter League 2023 saranno per la categoria Ragazzi Bologna, Cervignano, Rovigo, Firenze e Verona per la categoria ragazzi (8-11 anni) con le finali che si disputeranno al Centro Universitario Record di Bologna. Per la categoria Allievi (12-13 anni), invece, le sedi saranno Bologna e Trento con le finali che si disputeranno al PalaTrento.

Ai nastri di partenza della competizione vi saranno 46 squadre per un totale, circa, di 700 atleti ed atlete partecipanti.

Nella categoria Ragazzi le formazioni saranno 33 con il picco delle 9 squadre nella sede di Cervignano del Friuli, mentre nella categoria Allievi è la sede trentina quella più affollata con ben 8 formazioni al via. Delle 46 partecipanti, solamente 6 per categoria approderanno alle finali nazionali di Bologna e Trento.

Le società organizzatrici hanno voluto fortemente riproporre la competizione indoor in quanto utile per la crescita dei giovani atleti nonostante le numerose difficoltà nell’organizzare un evento così importante che ne hanno annullato prima e limitato poi, lo svolgimento nelle passate annate.

Come è ormai consuetudine, ci si attende anche un livello tecnico elevato, vista l’annunciata partecipazione di alcune delle migliori squadre di queste categorie, spesso successivamente protagoniste a settembre nelle fasi finali del campionato ufficiale; ma mai come oggi la cosa veramente importante è poter tornare a giocare.

Per poter rimanere aggiornati sui risultati dai diversi campi impegnati si potrà far riferimento al sito internet dell’evento www.winterleague.it o la pagina Facebook Ufficiale Winter League.

Junior Rimini campione Ragazzi a Bologna

Per il secondo anno consecutivo lo Junior Rimini si è laurerato campione della Winter League Ragazzi Emilia-Romagna. Ma se lo scorso anno il suo percorso era stato da rullo compressore, vincendo tutte le partite senza discussione, quest’anno ha dovuto aspettare il primo extrainning della finalissima per festeggiare.

Mentre al Palacus si sono svolte le finali dal 5° al 8° posto che hanno visto prevalere, rispettivamente, i Goti di Godo sulla Fortitudo Bologna per il 7° posto ed i Dustbins sul Pianoro Baseball per il 5° posto, al Centro Universitario Record si sono giocate le semifinali e finali per il titolo. E non è andata esattamente come da pronostici iniziali. 

Nella prima semifinale tra S.Lazzaro e Ravenna in realtà hanno vinto i primi (4-1), dopo aver vinto il proprio girone imbattuti. Subito in discesa la partita per i sanlazzaresi che già al primo turno di battuta mettono la testa avanti grazie all’home run di Tamburini e giocano in scioltezza i restatnti inning. Diverso il discorso nella seconda semifinale tra Athletics Bologna e Junior Rimini.

I gialloverdi bolognesi, che avevano vinto tutte e quattro le partite del girone, hanno avuto probabilmente un eccesso di timore dovuto all’importanza della partita. Per contro i ragazzi romagnoli hanno meritevolmente imposto le proprie doti tecniche ben diretti dai propri allenatori. La partita si incanala su una sostanziale parità per i primi due inning tenuti a zero punti da entrambi anche grazie a una discreta difesa esibita. L’equilibrio viene stravolto nel terzo inning dal romagnolo Cifalinò che dal box di battuta esplode una linea così potente che finisce nelle tribune scaturendo la totale ovazione del pubblico per un fuoricampo da due punti. Il lanciatore degli Athletics accusa il colpo e subisce immediatamente un doppio di Ardini e regala alcune base portando il Rimini sul 5-0. A poco servirà il punto della bandiera segnato da Casarin, il più piccolino in campo, a seguito di valida di Mazzocchi.

Gli Athletics non si riprendono nella finale per il terzo e quarto posto, battendo quasi nulla e permettendo al Ravenna Baseball di portare a casa in scioltezza la partita (5-1).

Emozionante finalissima, giocata punto a punto tra San Lazzaro 90 e Junior Rimini a cui non sono bastati i 5 inning regolamentari per stabilire la vincitrice. Sul punteggio di 3-3 comincia l’extra inning con San Lazzaro in attacco: dopo il primo eliminato al piatto, il sanlazzarese Tamburini esplode una valida in zona esterno centro per un comodo doppio. Base su balls concessa a Maiorelli, out per regola Rizzoli la cui battura colpisce il soffitto del palazzetto, ulteriori due basi ball portano il San Lazzaro in vantaggio 4-3. L’out al volo su Masina chiude la parte alta del sesto inning. L’attacco del Rimini comincia con poco controllo da parte del lanciatore sanlazzarese che colpisce il primo battitore e gli consente l’arrivo in terza con due successivi wild pitch. Corridore in zona punto, sale la tensione. Malagotti batte una rimbalzante sul terza base che raccoglie e assiste a casa evitando il punto del pareggio che però si concretizza alcuni momenti dopo senza però che il rimini batta valido: un altro colpito e alcuni lanci fuori controllo permettono al Rimini la segnatura. Ancora alcune imprecisioni della difesa del San Lazzaro e l’aggressività riminese su un mancato colto rubando in seconda mettono fine alla partita con il più classico dei walkoff.

Premi individuali per Suarez (Athletics Bologna) come miglior battitore e Rizzoli (San Lazzaro 90) come miglior lanciatore.

Arrivederci al prossimo anno.