Categoria: Ragazzi

LITOPAT S.MARTINO JUNIOR CAMPIONE NAZIONALE RAGAZZI

Nell’ultimo atto della Winter League 2018/2019, la Finale Nazionale Ragazzi, svoltasi domenica 10 marzo sugli impianti bolognesi della Record e del Palacus, si è concretizzata una delle più classiche sorprese che certe volte lo sport regala. Soltanto una settimana fa i ragazzi della formazione del Litopat S.Martino Junior, seconda classificata nel girone Veneto Ovest dietro i vincitori della Crazy Sambonifacese, si preparavano ad una tranquilla domenica senza impegni sportivi, ma la rinuncia da parte del Livorno 1948, secondo classificato nel girone toscano ed ammesso alla finale nazionale, li ha portati a Bologna e, alla fine di un’intesa giornata di baseball, ad alzare la coppa di Campione Nazionale Winter League. D’altronde se le partite, in tutti gli sport, fossero giocate solo sulla carta sarebbe tutto meno divertente.

Si comincia di buon mattino con i romagnoli dello Junior Rimini che sconfiggono agevolmente il Padule Sesto Fiorentino (7-0). I romagnoli allungano la striscia positiva cominciata nella fase regionale (8 vittorie consecutive) non trovando grande resistenza nei ragazzi toscani. I riminesi sono al solito concreti in battuta (doppi di Metalli e Gregorini) e implacabili dal monte, lasciando solo due arrivi in base in 4 inning al Padule. Contemporaneamente gli Athletics Bologna, con lo stesso rotondo risultato, hanno avuto vita facile con il Ferrara Baseball. Dopo un iniziale equilibrio, i bolognesi vanno in vantaggio con  Suarez, in base per valida, su lancio pazzo. Al terzo gli Athletics si portano sul 4-0, con il singolo di Achille Volpones ed un doppio ancora di Suarez. Punteggio finale (7-0) fissato dalle valide di Musi, Brunelli e Greco.

Nei successivi incontri sono scese in campo le formazioni friulane e venete: la Litopat S.Martino Junior ha avuto ragione dei Rangers Redipuglia (6-2) mentre i Ducks di Staranzano hanno sconfitto la Crazy Sambonifacese (3-0). Partita, quest’ultima, di buon livello ed equilibratissima, decisa all’ultima ripresa. Per quattro inning i lanciatori, Doria e Franceschini per i Ducks, Baltieri e Dal Pozzo, tengono a stecchetto gli attacchi avversari. All’ultimo inning le valide di Capitanini e Rizzo e soprattutto il doppio di Doria danno i 3 punti decisivi. Il S.Martino soffre solo al primo inning con il Redipuglia. Dopo essere passato in svantaggio al grazie al doppio del friulano Franco, i veronesi riprendono subito in mano la partita grazie alle valide di Dal Maso e Raimondi (3 su 3 per lui con tre doppi) e chiudono in controllo la partita.

Terzo incontro di giornata al Palacus e facile successo dello Staranzano sugli Athletics (7-1), qualificandosi di fatto già per la finalissima. Gli Athletics partono in vantaggio con le valide di Carolingi e Greco, lasciando però colpevolmente 3 corridori in base. Subito i friulani reagiscono e mettono ko i felsinei: due doppi a seguire, ed il fuoricampo di Franceschini mettono i primi tre punti e l’ipoteca sulla gara. Successivamente i Ducks controllano la gara, non concedendo più nulla ai bolognesi (9 eliminazioni consecutive in difesa) ed incrementando il vantaggio fino al risultato finale. Alla Record invece i Rangers vincono sul Padule (4-2). Si decide tutto all’ultimo inning. I toscani, in svantaggio 1-0, segnano due punti grazie ad un errore a alla valida di Jordan Ariani, ma nell’ultimo attacco i Rangers ribaltano ulteriormente il risultato, grazie quattro valide consecutive sul rilievo toscano.

L’incontro decisivo del girone A, all’ora di pranzo, ha visto affrontarsi S.Martino e Rimini, chi vince ottiene il posto in finale, e a spuntarla è stata la squadra veronese (4-1). Ed è una sorpresa anche per come si è svolta la partita. Parte bene il Rimini segnando un punto al secondo inning mentre Ruggeri dal monte subisce sì l’ennesimo doppio della giornata di Raimondi, ma riesce a non subire punti, realizzando 6 strike out totali. Nonostante una difesa veronese piuttosto fallosa (ben 4 errori complessivi) i riminesi non riescono più a segnare, incappando in una partita negativa nel box, realizzando zero valide. Ed è al quarto inning che il S.Martino piazza la zampata decisiva. Sulla miglior lanciatrice della fese regionale, Noemi Cortesi, i veronesi realizzano i 3 punti decisivi con due doppi, Pitteri e Storti. L’ultimo inning non serve al Rimini per recuperare e il fuoricampo da un punto di Pitteri è il suggello alla sorpresa della giornata. Utili solo per definire i posti di rincalzo le successive vittorie del Rimini sui Rangers (8-0), del S.Martino sul Padule (5-2), dello Staranzano su Ferrara (9-4) e del S.Bonifacio sugli Athletics (6-0).

Ed eccoci alla finalissima. Partita giocata bene dalle difese e dal reparto lanciatori e decisa da un solo punto a referto. I partenti, Doria per i Ducks e Pitteri per il S.Martino, tengono bene il monte non concedendo punti. Il bullpen veronese si dimostra però migliore rispetto a quello friulano. Al cambio lanciatori infatti il S.Martino segna il punto decisivo grazie alle due battute extrabase di Farinati e Raimondi mentre lo Staranzano non riesce più a mettere uomini in base e lo stesso Raimondi, con 6 strike out consecutivi, chiude la partita. La manifestazione non prevede il premio come MVP, ma se ci fosse stato difficilmente sarebbe sfuggito al ragazzo veronese, autore complessivamente di 6 valide con altrettanti doppi e, come detto, la chiusura decisiva della finale. Sono stati premiati infine come miglior battitore Marco Rizzo, dello Staranzano, e come miglior lanciatore Mattia Ruggeri, dello Junior Rimini.

Arrivederci alla Winter League 2019/2020.

Ferrara vince a Rovigo e si qualifica per la Finale Nazionale

Al termine di giornate del genere solitamente si dice che a vincere sia stato semplicemente il baseball. Un bilancio che ben riassume la domenica di gare (3 marzo) che al Palazzetto dello Sport di Rovigo ha chiuso il sipario sulla “Winter League – Rovigo – Itas Assicurazioni”, torneo interamente organizzato dal Baseball Softball Club Rovigo per la categoria Ragazzi. A confrontarsi tra loro i rossoblù padroni di casa dell’Adriatic LNG, i RedHawks Padova e il Ferrara Baseball, ossia le tre società iscritte al girone “Veneto Est” della competizione giovanile di baseball indoor che da circa vent’anni caratterizza il calendario agonistico invernale. Le tre formazioni arrivavano da un primo turno di gare, giocato sette giorni prima alla palestra di San Pio X sempre a Rovigo, che aveva lasciato apertissima la qualificazione alle finali nazionali.
Combattutissime anche le partite al Palazzetto dello sport, a conferma del grande equilibrio tra le contendenti. Nel derby di apertura alle 12 l’Adriatic LNG Baseball Softball Club Rovigo ha ceduto il passo ai pari età padovani per un solo punto. Poi i RedHawks si sono arresi di misura al Ferrara nel secondo incontro. A chiudere il triangolare di qualificazione la sfida tra i rossoblù e gli estensi: un’altra partita avvincente, che ha visto i Ragazzi ferraresi cogliere il secondo successo di giornata con un solo passaggio in base in più dei polesani. Alle 15 si è giocata l’attesa finalissima tra le squadre di Padova e Ferrara: a spuntarla, dopo ben due extrainning, la seconda.
Sono, dunque, i Ragazzi del Ferrara Baseball ad accedere alle finali nazionali in programma a Bologna. Al Palazzetto dello sport di Rovigo è stata però festa grande per tutti i giovanissimi atleti scesi sul diamante, nonché per i tecnici e i tanti genitori in tribuna. Durante le premiazioni sono stati consegnati dal presidente del Baseball Softball Club Rovigo, Alessandro Boniolo, anche i consueti riconoscimenti individuali: miglior battitore Michele Sambugaro (Padova), miglior lanciatore Andrea Destro (Ferrara), Mvp Greta Vescovi (Padova). “Sono manifestazioni che come Itas Assicurazioni – ha commentato l’agente dell’agenzia rodigina Lorenzo Rossi – supportiamo in modo particolare perchè rafforzano il legame tra territorio e giovani”. Presente alle premiazioni anche David Gazzieri in rappresentanza di Associati di ricerca clinica.

A Rovigo è iniziata la Winter League Veneto Est

Si è chiusa con successo la prima tappa della “Winter League – Rovigo – Itas Assicurazioni”, tappa polesana dell’avvincente campionato giovanile indoor di baseball riservato alla categoria Ragazzi. Domenica 24 febbraio la palestra San Pio X in via Mozart a Rovigo ha ospitato le partite d’esordio del Girone “Veneto Est”, regalando tante emozioni e sorrisi. In cabina di regia il Baseball Softball Club Rovigo, che si è occupato dell’organizzazione dell’intera giornata e che curerà anche le finali del raggruppamento in programma domenica 3 marzo sempre a Rovigo, questa volta sul parquet del Palazzetto dello sport di piazzale Azzurri d’Italia.

A contendersi la qualificazione alle finali nazionali sono i padroni di casa dell’Adriatic Lng Baseball Softball Club Rovigo, i RedHawks Padova e il Ferrara Baseball. La prima giornata di gare si è chiusa all’insegna dell’equilibrio. Infatti, le prime sei partite disputata alla palestra San Pio X si sono chiuse con due successi e altrettanti passi falsi per ognuna delle contendenti. Per i rossoblù rodigini un avvio con qualche incertezza, poi la reazione. I primi due match li hanno visti cedere il passo sia ai patavini (3-5) che agli estensi (2-6). Quindi le due rivincite: nel terzo incontro Rovigo ha a avuto la meglio sui “cugini” per 6-2, nell’ultimo anche il Ferrara si è arreso 7-5.

Domenica si torna in campo per la seconda giornata che mette in palio il pass al palcoscenico finale della Winter League Ragazzi a Bologna. Ad aprire le danze sarà ancora una volta il derby Rovigo-Padova.

Rimini imbattuto domina la Winter League Emilia Romagna

A Bologna tutto come da pronostico con lo Junior Rimini che conclude la manifestazione imbattuto e fa incetta anche di premi individuali. Si parte di buon mattino con la prima semifinale tra i padroni di casa degli Athletics Bologna e l’Eurocert Srl S.Lazzaro ’90, già incontratesi nel girone di qualificazione, in quella che alla fine risulterà la partita agonisticamente più interessante. Partono bene gli Athletics che vanno in vantaggio subito con Carolingi, in base su ball, spinto a casa prima dalla valida di Contri e poi da una palla mancata del catcher. Sarà perà l’unico punto subito da un eccellente Tamburini dal monte sanlazzarese che chiuderà i suoi due inning con ben 4 eliminazioni al piatto. Il S.Lazzaro non ci sta e pareggia i conti al secondo, dopo aver sprecato già al primo inning in una situazione di basi piene. Per i gialloverdi bolognesi lancia due inning Carolingi, più scontrollato del solito e che regala il pareggio tra basi gratis e lanci pazzi. Al cambio dei lanciatori si decide l’incontro. Dopo un terzo inning a zero per entrambe le squadre gli Athletics realizzano due punti al quarto inning, grazie alla valida di Suarez, ma soprattutto alle tre basi gratis e ad un colpito. S.Lazzaro invece trova un ostacolo insormontabile in Alex Contri, che realizza 5 strike outs e chiude la partita da vincente (3-1). La seconda semifinale è molto meno interessante. Troppo forte lo Junior Rimini che schianta a suon di valide (ben 7 in tre inning) la resistenza della Fortitudo Bologna (9-3 il finale), riprendendo il suo cammino immacolato ottenuto nel girone di qualificazione. Nella finale per il 3°-4° posto la Fortitudo cede il passo anche al S.Lazzaro (4-3), ma solo all’ultimo inning con una palla mancata del catcher che concede il punto della vittoria.

Prima di raccontare la finalissima piccola digressione per raccontare che, contemporaneamente nella cornice del Palacus si sono affrontate Dustbins, Pianoro Baseball e Ravenna Baseball per i posti dal quinto al settimo. I romagnoli, con due vittorie abbastanza facili, 6-2 vs Pianoro e 4-2 vs Dustbins, si sono aggiudicati il quinto posto mentre i Dustbins, a loro vincenti su Pianoro (5-3), hanno ottenuto il sesto posto.

Atto finale della manifestazione l’incontro tra i favoritissimi riminesi e la sopresa Athletics. Qualche volta ci sono favole a lieto fine, molto più spesso i più forti vincono. E così è stato, con il Rimini inarrestabile in attacco (altre 7 valide a segno) e implacabile in difesa, con nessun bolognese in grado di raggiungere la terza base. Il risultato finale (8-0) non lascia adito a dubbi sull’andamento della partita. Ad appannaggio della squadra del manager Cristian Giovanelli anche i premi individuali: Manuel Metalli miglior battitore (8 hit su 13 turni, avg.813) e Noemi Cortesi miglior lanciatrice (0 punti subiti in 7 inning, conditi anche da 19 strike out), completano il quadro di una manifestazione impeccabile per i piratini.

Triplete per i Ducks di Staranzano in Friuli

I Ducks con la terza vittoria consecutiva costruiscono una vera dinastia alla Winter League del Friuli Venezia Giulia. Quest’anno a contendergli il titolo nella finale i Rangers di Redipuglia.

I Ducks partono subito forte e si trovano con due punti di vantaggio già al termine del primo inning, valida di Nanaosei e punti portati a casa dai due fratelli Franceschini. I Rangers si fanno sotto nella parta alta del terzo inning con un RBI di Ienco, ma subito i Ducks riprendono il largo con un fuoricampo di Doria e due doppi di Solinas e ancora Nanaosei. I Rangers mettono a segno tre punti nel quinto (valida di Padoan) ma non riescono a completare la rimonta. 8 a 5 per i Ducks.

Nella finale 3°-4° posto i NBP hanno avuto la meglio dei Tigers Arancio per 7 a 2.

Miglior battitore del torneo Voltarel dei Riverstones con una media battuta pari a 750. Miglior lanciatore Doria dei Ducks con 0,20 er/inn e 2,3 k/inn. MVP del torneo Rizzo dei Ducks che totalizza 571 di media battuta e come lanciatore 0,44 er/inn e 2,33 K/inn.

Il direttore sportivo Pino dei Cervignano Tigers nel ringraziare le squadre per il loro comportamento altamente sportivo ha salutato con l’augurio di un arrivederci al 2020.

Crazy Sambonifaciese vince la Winter League Ovest U12 2019

Crazy Sambonifaciese si aggiudica, alla fine di una gara tesa e combattuta, il diritto ad accedere alla Finale Nazionale della Winter League U12 2019. Alla Finale di girone Veneto Ovest arriva dopo aver battuto in semifinale il Codogno per 7 a 1 ed aspetta sul campo il LITOPAT San Martino Buon Albergo Junior che a sua volta aveva regolato i Dynos Verona per 9 a 0.

Crazy segna i primi 2 punti alla fine del 2° inning grazie a 4 basi conquistate per ball ed alla valida di De Cristian. Inizio terzo e San Martino ribalta lo score grazie alle valide di Pitteri e Farinati; 3 a 2 San Martino. Crazy pareggia immediatamente, a fine terzo, grazie a due corse molto aggressive di Baltieri che ruba terza e casa base. Ancora un punto per San Martino a inizio quarto grazie alla valida di Storti ma Crazy torna subito in vantaggio grazie ad una fallosa difesa del San Martino che incassa tre punti. Non riesce l’ultimo tentativo di rimonta del San Martino che consegna la vittoria ad una perfetta difesa Crazy: tre rimbalzanti e relativi out in prima!!!

Terzo posto per Codogno che regola nella Finalina Dynos Verona.

I premi individuali vanno a Tommaso Lettieri del Codogno come lanciatore ed a Massimiliano Dal Maso del San Martino come battitore. FP.

la seconda giornata giornata della Winter League Toscana è alle porte

Domani a Bagno a Ripoli appuntamento per la seconda giornata della Winter League Toscana Ragazzi.
Nella prima giornata ogni squadra ha giocato due partite e Livorno, Chianti e Padule sono riuscite a conquistare solo vittorie. Non tutto però è ancora deciso nei due gironi e la griglia per semifinali e finali, che si giocheranno nel pomeriggio, si deve ancora completare.
Le gare di domani si preannunciano avvincenti. Il Chianti vorrà conquistare per la terzo anno consecutivo la vittoria nel Torneo toscano ed il pass per le finali nazionali di Bologna, ma le avversarie sono agguerrite e non hanno intenzione di permetterglielo.
Che vinca il migliore!  Il divertimento!
Ecco il calendario delle gare di domani.
ORE 08.30 Junior Firenze – Antella
ORE 9.35 Padule – Chianti
ORE 10.40 Livorno – Lancers
ORE 11.45 Fiorentina – Siena
ORE 12.50 1^Gir Red Sox – 2^ Girone Dodgers
ORE 13.55 1^ Girone Dodgers- 2^Gir Red Sox
ORE 15.00 4^ Girone Dodgers- 4^Gir Red Sox
ORE 16.05 3^Gir Red Sox – 3^ Girone Dodgers
ORE 17,10 Loser semifinale 1-Loser semifinale 2
ORE 18.20 Winner semifinale 1-Winner semifinale 2

alle ore 19.30 avrà luogo la premiazione alla Presenza del Presidente del Comitato Regionale FIBS Toscana Dott. Aldo Peronaci.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport, campo da basket e scarpe

Winter League Veneto Ovest, Codogno e Dynos in Finale di zona.

San Martino Buon Albergo, 17 febbraio 2019.

Si è svolta oggi, a  San Martino Buon Albergo (VR), la seconda giornata qualificatoria della Winter League Veneto Ovest 2019. Alla fine della giornata si sono qualificate per la Finale Veneto Ovest di domenica 24 febbraio Codogno e Dynos Verona. Nella prima gara della giornata Dynos e Codogno sono già avversarie ed a prevalere è la prima per 4-3 con i lanciatori Gelmini e Zanelotti in “chiaro scuro”, molte BB ma anche un buon numero di K. Nella seconda gara Codogno e Brescia pareggiano 3-3 nonostante Lettieri sul monte e Zaffi e Zanelotti in battuta, tutti del Codogno, si distinguano per K e battute valide. Gara 3 vede ancora un pareggio, tra Brescia e Dynos, con attacchi avari e difese particolarmente fallose; solo una valida di Defendi in tutta la partita. Gara di ritorno tra Codogno e Dynos che vede prevalere i primi per 1-0. Il punto del Codogno è propiziato da un bel doppio di Zaffi portato a casa dal compagno Lettieri. In gara 5 Codogno prevale facilmente su Brescia per 7-1 battendo 4 valide con Lettieri, Rancati, Giancone (doppio) e Granata e zittendo l’attacco bresciano ancora con Lettieri e i suoi 6 K in 2 innings. Nell’ultima gara della giornata Dynos prevale su Brescia per 6-4. Sugli scudi Avola e Manfredini per Brescia, Gelmini, Busetto e Griguolo per Dynos. A fine giornata Codogno e Dynos totalizzano entrambe 5 punti, ma Codogno passa come prima grazie al miglior rapporto punti subiti/difese giocate. Domenica prossima 24 febbraio la Finale Veneto Ovest, cui parteciperanno anche San Martino Jr e Crazy Sambonifaciese, determinerà chi accederà alla finale nazionale di Bologna.  FP.

Redipuglia protagonista in Friuli in attesa della finale regionale

Nella seconda giornata a Cervignano le squadre in base ai risultati dei gironi eliminatori sono state raccolte in due gironi di semifinale, le magnifiche quattro che si contendono la finale per  il titolo nel girone alto sono I Rangers Redipuglia, i NBP Ronchi, i Ducks Staranzano e la squadra di casa dei Tigers Arancio.

Fra tutte i Rangers per il momento svettano essendo a punteggio pieno. Importantissima la loro vittoria con i NBP che è risultata molto chiara nel punteggio e ha visto come protagonista assoluto il partente Franco che in tre inning ha ottenuto 8K. Il closer Padoan nel quarto e ultimo attacco dei NBP ha concesso loro l’ unica valida al catcher Zanolla per poi ritirare i tre seguenti battitori.

La palma delle partite più equilibrate è stata contesa fra Riverstones-NBP e Ducks-Tigers Arancio.

Nella prima grande equilibrio fino al 3 a 2 della parte bassa del quinto inning. L’attacco NBP è poi così bravo da recuperare e lo fa in grande stile con tre valide consecutive dei battitori Gaetani, Serra e Zanolla.

Anche i Ducks si scrollano di dosso i Tigers Arancio all’ultimo inning, con un doppio da parte Franceschini e un fuoricampo di Rizzo.

Grande attesa per la terza e ultima giornata che prevede un Rangers – Ducks che dirà molto su chi si giocherà la finalissima.

A Bologna definito il quadro delle semifinali in entrambe le categorie

In Emilia Romagna definito il tabellone delle finali.

Nei Ragazzi doppia battuta d’arresto (su tre incontri) per il Ravenna Baseball che in questa maniera perde il posto in semifinale a vantaggio della Fortitudo Bologna che il 24 febbraio affronterà lo Junior Rimini nella prima semifinale. Eurocert S.Lazzaro ’90 e Athletics Bologna guadagnano rispettivamente il secondo e terzo posto e si affronteranno nella seconda semifinale. Partenza col botto con il derby bolognese tra Athletics e Fortitudo, come di consueto incerto. Dopo un inizio in equilibrio, con i lanciatori, Alex Gamberini per i biancoblu e Alessandro Carolingi per i giallo verdi, che riescono a chiudere indenni le prime due riprese, al terzo inning gli Athletics rompono l’equilibrio: doppio di Filippo Brunelli che arriva in terza per un errore degli esterni, base ad Alessandro Carolingi, valida di Pablo Suarez che anche grazie la complicità della difesa avversaria frutta due punti. Poi su lancio pazzo arriva il terzo punto. All’ultima ripresa la Fortitudo riapre i giochi, grazie agli omaggi degli avversari: due basi su balls ed un lancio pazzo fanno segnare un punto, e la valida a seguire di Alex Gamberini fa segnare il secondo, ma la gara si chiude con l’out a casa base della difesa Athletics sul successivo corridore (3-2). Nella successiva partita la Fortitudo sgambetta il Ravenna Baseball (4-3) togliendo ai romagnoli il posto in semifinale. Decisivi i primi due attacchi bolognesi che fruttano tutti i quattro punti che il Ravenna non riuscirà più a colmare, nonostante nell’ultimo attacco i ravennati terminino la partita con le basi piene. Nel terzo incontro della giornata ancora Ravenna, questa volta contro il S.Lazzaro, e ancora sconfitta (7-4), maturata all’ultimo attacco dei sanlazzaresi, dopo che i romagnoli erano riusciti ad impattare un disavanzo di due punti al termine del quarto inning. Inutile per la classifica la partita tra Pianoro Baseball e Ravenna, con questi ultimi vincenti (9-6) dopo aver subito il recupero pianorese grazie al singolo homerun della giovane Sveva Moggi. Appuntamento al 24 febbraio con lo Junior Rimini che parte ampiamente coi favori del pronostico dopo il percorso netto fin qui avuto.

Nella categoria maggiore doppi incontri per Asd Goti, S.Marino e Crazy Sambonifacese. Nel primo incontro di giornata la Fortitudo Bologna ha ragione del S.Marino (5-3), guadagnando un posto in semifinale. Partenza forte dei bolognesi che fanno il pieno di punti al primo inning con le valide di Pani e Martelli ed un errore difensivo su battuta di Bellelli. I sanmarinesi non ci stanno e pur senza valide accorciano subito segnando due punti grazie alla solita aggressività sulle basi. Allungo decisivo della Fortitudo al terzo, ancora con Martelli (2 su 3 per lui), protagonista anche come closer. Nel successivo derby romagnolo tra Godo e S.Marino sono i ragazzi del Monte Titano ad uscire vincitori (3-1). Decisivo il secondo inning quando il partente ravennate Gattelli non trova la zona di strike e regala diverse basi e i tre punti che non saranno più recuperati, nemmeno all’ultimo attacco in cui, con le basi piene, lo strike out su Antonio Casadio chiude la contesa. Molto sottotono i ragazzi di Marco Bortolotti che perdono anche con il Crazy S.Bonifacio (3-2) e si ritrovano relegati al quarto posto finale. Anche in questo caso decisiva la difesa del Godo che pasticcia al terzo inning regalando i 3 punti decisivi: con prima e seconda occupate, la base gratis al terzo battitore manda in confusione il catcher che tira inutilmente in terza base, ma l’errore di tiro porta a casa i corridori. Ultimo e ininfluente incontro tra Crazy e Imola (7-0). In virtù degli scontri diretti a loro favore, pur terminando a pari punti, la Fortitudo ottiene il primo posto su S.Bonifacio e S.Marino il terzo su Godo. Le semifinali per il titolo regionale, già domenica prossima 17 febbraio, saranno Fortitudo-Ravenna e Itas Adriatic LNG Rovigo-Crazy Sambonifacese.