la seconda giornata giornata della Winter League Toscana è alle porte

Domani a Bagno a Ripoli appuntamento per la seconda giornata della Winter League Toscana Ragazzi.
Nella prima giornata ogni squadra ha giocato due partite e Livorno, Chianti ePadule sono riuscite a conquistare solo vittorie. Non tutto però è ancora deciso nei due gironi e la griglia per semifinali e finali, che si giocheranno nel pomeriggio, si deve ancora completare.
Le gare di domani si preannunciano avvincenti. Il Chianti vorrà conquistare per la terzo anno consecutivo la vittoria nel Torneo toscano ed il pass per le finali nazionali di Bologna, ma le avversarie sono agguerrite e non hanno intenzione di permetterglielo.
Che vinca il migliore!  Il divertimento!
Ecco il calendario delle gare di domani.
ORE 08.30 Junior Firenze – Antella
ORE 9.35 Padule – Chianti
ORE 10.40 Livorno – Lancers
ORE 11.45 Fiorentina – Siena
ORE 12.50 1^Gir Red Sox – 2^ Girone Dodgers
ORE 13.55 1^ Girone Dodgers- 2^Gir Red Sox
ORE 15.00 4^ Girone Dodgers- 4^Gir Red Sox
ORE 16.05 3^Gir Red Sox – 3^ Girone Dodgers
ORE 17,10 Loser semifinale 1-Loser semifinale 2
ORE 18.20 Winner semidfinale 1-Winner semifinale 2

alle ore 19.30 avrà luogo la premiazione alla Presenza del Presidente del Comitato Regionale FIBS Toscana Dott. Aldo Peronaci.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport, campo da basket e scarpe

La Fortitudo Bologna stravince la Winter League Allievi Centro

A Bologna di scena la Finale Allievi.

Si comincia come di consueto con le partite che assegnano i posti di rincalzo. Nella finale per il 9°/10° posto il Castenaso Baseball ha avuto ragione del Tozzona Imola (3-2) in una partita decisa all’ultimo inning quando il Castenaso, grazie a tre valide consecutive di cui due extra base, ha realizzato i tre punti che gli imolesi non hanno colmato nell’ultimo attacco, pur mettendo a segno a loro volta due valide e due punti. I Goti prevalgono sugli Athletics (5-2) aggiudicandosi il settimo posto, al termine di una partita assai equilibrata. Parziale 2-0 per i bolognesi alla prima ripresa, approfittando dei problemi di controllo del lanciatore romagnolo. Prima reazione di Godo al secondo inning, con Montalti, in base per doppio e poi a punto grazie ad una serie di basi gratuite. Alla terza ripresa i Goti passano in vantaggio (4-2), con le valide di Antonio Casadio e Cela, condite da un errore della difesa bolognese. All’ultimo inning gli Athletics reagiscono, ponendo due corridori in base, ma la difesa romagnola approfitta di una ingenuità dei corridori bolognesi per chiudere con un out in diamante una situazione difficile. Senza storia la finale per il quinto posto con il San Marino che ha avuto vita facile sul Padule Sesto Fiorentino (4-0) portandosi in vantaggio fin dal primo attacco con due valide, Guidi e Mancini, e non lasciando che le briciole all’attacco toscano.

Dopo le finaline sono andate in scena le semifinali per il titolo, le partite più spettacolari della giornata. Nella prima la Fortitudo Bologna ha avuto ragione del Ravenna Baseball (1-0) al termine di una partita in cui i lanciatori, Merolla e Martelli per i bolognesi, Laghi e Popov per i ravennati, hanno lasciato letteralmente le briciole agli attacchi. La coppia della Fortitudo realizza rispettivamente 9 e 5 eliminazioni al piatto, concedendo soltanto due basi gratis e una valida, tra l’altro al primo inning. Simile il ruolino dei due ragazzi del Ravenna, 9 e 3 strike outs, con la partita decisa dalla sola valida bolognese di Varignana che spinge a punto Marzari in base per colpito al primo inning. Bella anche la seconda semifinale tra Itas Adriatic LNG Rovigo e Crazy Sambonifacese. Sulla falsariga del match precedente i due partenti, Taschin per i rodigini e Verzin per i veronesi, non concedono quasi nulla. Il Crazy manda più uomini in base, tra valide (3) e basi gratis (3), ma Taschin, da buon figlio d’arte, ne coglie ben tre fuori base per altrettante eliminazioni e chiude il suo lavoro dal monte senza punti subiti. Il Rovigo invece capitalizza le due valide iniziali, Disette e Taschin stesso, per segnare un punto al primo inning. Al cambio dei lanciatori però la situazione si ribalta. Il monte del Rovigo subisce quattro valide e regala due basi per il sorpasso veronese (2-1), vantaggio che il rilievo del Crazy, Viviani, blinda con due strike outs finali.

Nella finale per il terzo e quarto posto il Rovigo ha poi avuto ragione del Ravenna (4-1) grazie ad una maggiore incisività in attacco, 4 valide contro 1, tra cui da segnalare il 2/2 di Taschin. Nella finalissima la Fortitudo Bologna ha dimostrato la sua forza vincendo con un netto 10-0 al quarto inning sul Crazy Sambonifacese. Senza storia l’incontro con la coppia Merolla-Martelli che concede un solo arrivo in base in 3 inning mentre l’attacco bolognese fa sfracelli del monte veronese. Ben 8 dei 10 ragazzi mandati in campo dal duo di allenatori Luca Draghetti e Carmelo Merolla hanno colpito valido (10 in totale), sulla falsariga di quanto fatto vedere in tutto il torneo.

Premi individuali quasi scontati, anche se le statistiche sono strane a volte, ma non ieri: Filippo Merolla miglior lanciatore e Giacomo Taschin miglior battitore, indiscutibilmente i migliori nei rispettivi ruoli.

Winter League Veneto Ovest, Codogno e Dynos in Finale di zona.

San Martino Buon Albergo, 17 febbraio 2019.

Si è svolta oggi, a  San Martino Buon Albergo (VR), la seconda giornata qualificatoria della Winter League Veneto Ovest 2019. Alla fine della giornata si sono qualificate per la Finale Veneto Ovest di domenica 24 febbraio Codogno e Dynos Verona. Nella prima gara della giornata Dynos e Codogno sono già avversarie ed a prevalere è la prima per 4-3 con i lanciatori Gelmini e Zanelotti in “chiaro scuro”, molte BB ma anche un buon numero di K. Nella seconda gara Codogno e Brescia pareggiano 3-3 nonostante Lettieri sul monte e Zaffi e Zanelotti in battuta, tutti del Codogno, si distinguano per K e battute valide. Gara 3 vede ancora un pareggio, tra Brescia e Dynos, con attacchi avari e difese particolarmente fallose; solo una valida di Defendi in tutta la partita. Gara di ritorno tra Codogno e Dynos che vede prevalere i primi per 1-0. Il punto del Codogno è propiziato da un bel doppio di Zaffi portato a casa dal compagno Lettieri. In gara 5 Codogno prevale facilmente su Brescia per 7-1 battendo 4 valide con Lettieri, Rancati, Giancone (doppio) e Granata e zittendo l’attacco bresciano ancora con Lettieri e i suoi 6 K in 2 innings. Nell’ultima gara della giornata Dynos prevale su Brescia per 6-4. Sugli scudi Avola e Manfredini per Brescia, Gelmini, Busetto e Griguolo per Dynos. A fine giornata Codogno e Dynos totalizzano entrambe 5 punti, ma Codogno passa come prima grazie al miglior rapporto punti subiti/difese giocate. Domenica prossima 24 febbraio la Finale Veneto Ovest, cui parteciperanno anche San Martino Jr e Crazy Sambonifaciese, determinerà chi accederà alla finale nazionale di Bologna.  FP.

Redipuglia protagonista in Friuli in attesa della finale regionale

Nella seconda giornata a Cervignano le squadre in base ai risultati dei gironi eliminatori sono state raccolte in due gironi di semifinale, le magnifiche quattro che si contendono la finale per  il titolo nel girone alto sono I Rangers Redipuglia, i NBP Ronchi, i Ducks Staranzano e la squadra di casa dei Tigers Arancio.

Fra tutte i Rangers per il momento svettano essendo a punteggio pieno. Importantissima la loro vittoria con i NBP che è risultata molto chiara nel punteggio e ha visto come protagonista assoluto il partente Franco che in tre inning ha ottenuto 8K. Il closer Padoan nel quarto e ultimo attacco dei NBP ha concesso loro l’ unica valida al catcher Zanolla per poi ritirare i tre seguenti battitori.

La palma delle partite più equilibrate è stata contesa fra Riverstones-NBP e Ducks-Tigers Arancio.

Nella prima grande equilibrio fino al 3 a 2 della parte bassa del quinto inning. L’attacco NBP è poi così bravo da recuperare e lo fa in grande stile con tre valide consecutive dei battitori Gaetani, Serra e Zanolla.

Anche i Ducks si scrollano di dosso i Tigers Arancio all’ultimo inning, con un doppio da parte Franceschini e un fuoricampo di Rizzo.

Grande attesa per la terza e ultima giornata che prevede un Rangers – Ducks che dirà molto su chi si giocherà la finalissima.

A Bologna definito il quadro delle semifinali in entrambe le categorie

In Emilia Romagna definito il tabellone delle finali.

Nei Ragazzi doppia battuta d’arresto (su tre incontri) per il Ravenna Baseball che in questa maniera perde il posto in semifinale a vantaggio della Fortitudo Bologna che il 24 febbraio affronterà lo Junior Rimini nella prima semifinale. Eurocert S.Lazzaro ’90 e Athletics Bologna guadagnano rispettivamente il secondo e terzo posto e si affronteranno nella seconda semifinale. Partenza col botto con il derby bolognese tra Athletics e Fortitudo, come di consueto incerto. Dopo un inizio in equilibrio, con i lanciatori, Alex Gamberini per i biancoblu e Alessandro Carolingi per i giallo verdi, che riescono a chiudere indenni le prime due riprese, al terzo inning gli Athletics rompono l’equilibrio: doppio di Filippo Brunelli che arriva in terza per un errore degli esterni, base ad Alessandro Carolingi, valida di Pablo Suarez che anche grazie la complicità della difesa avversaria frutta due punti. Poi su lancio pazzo arriva il terzo punto. All’ultima ripresa la Fortitudo riapre i giochi, grazie agli omaggi degli avversari: due basi su balls ed un lancio pazzo fanno segnare un punto, e la valida a seguire di Alex Gamberini fa segnare il secondo, ma la gara si chiude con l’out a casa base della difesa Athletics sul successivo corridore (3-2). Nella successiva partita la Fortitudo sgambetta il Ravenna Baseball (4-3) togliendo ai romagnoli il posto in semifinale. Decisivi i primi due attacchi bolognesi che fruttano tutti i quattro punti che il Ravenna non riuscirà più a colmare, nonostante nell’ultimo attacco i ravennati terminino la partita con le basi piene. Nel terzo incontro della giornata ancora Ravenna, questa volta contro il S.Lazzaro, e ancora sconfitta (7-4), maturata all’ultimo attacco dei sanlazzaresi, dopo che i romagnoli erano riusciti ad impattare un disavanzo di due punti al termine del quarto inning. Inutile per la classifica la partita tra Pianoro Baseball e Ravenna, con questi ultimi vincenti (9-6) dopo aver subito il recupero pianorese grazie al singolo homerun della giovane Sveva Moggi. Appuntamento al 24 febbraio con lo Junior Rimini che parte ampiamente coi favori del pronostico dopo il percorso netto fin qui avuto.

Nella categoria maggiore doppi incontri per Asd Goti, S.Marino e Crazy Sambonifacese. Nel primo incontro di giornata la Fortitudo Bologna ha ragione del S.Marino (5-3), guadagnando un posto in semifinale. Partenza forte dei bolognesi che fanno il pieno di punti al primo inning con le valide di Pani e Martelli ed un errore difensivo su battuta di Bellelli. I sanmarinesi non ci stanno e pur senza valide accorciano subito segnando due punti grazie alla solita aggressività sulle basi. Allungo decisivo della Fortitudo al terzo, ancora con Martelli (2 su 3 per lui), protagonista anche come closer. Nel successivo derby romagnolo tra Godo e S.Marino sono i ragazzi del Monte Titano ad uscire vincitori (3-1). Decisivo il secondo inning quando il partente ravennate Gattelli non trova la zona di strike e regala diverse basi e i tre punti che non saranno più recuperati, nemmeno all’ultimo attacco in cui, con le basi piene, lo strike out su Antonio Casadio chiude la contesa. Molto sottotono i ragazzi di Marco Bortolotti che perdono anche con il Crazy S.Bonifacio (3-2) e si ritrovano relegati al quarto posto finale. Anche in questo caso decisiva la difesa del Godo che pasticcia al terzo inning regalando i 3 punti decisivi: con prima e seconda occupate, la base gratis al terzo battitore manda in confusione il catcher che tira inutilmente in terza base, ma l’errore di tiro porta a casa i corridori. Ultimo e ininfluente incontro tra Crazy e Imola (7-0). In virtù degli scontri diretti a loro favore, pur terminando a pari punti, la Fortitudo ottiene il primo posto su S.Bonifacio e S.Marino il terzo su Godo. Le semifinali per il titolo regionale, già domenica prossima 17 febbraio, saranno Fortitudo-Ravenna e Itas Adriatic LNG Rovigo-Crazy Sambonifacese.

Livorno e Padule in testa alla fine della prima giornata della Winter League U12 Toscana 2019

Domenica si è disputata la prima giornata della Winter League – Toscana 2019. Sul parquet della palestra Gobetti di Bagno a Ripoli otto formazioni toscane di ragazzi under 12 si sono affrontate suddivisi in due gironi. Ogni formazione ha così disputato 2 gare ben intervallate nel tempo, cosa che avverrà anche nella giornata finale del 24 febbraio.

Il girone “Dodgers” ha visto un Padule che è sembrato far da padrone con le sue concorrenti vincendo per 11-3 contro il Siena e 9-1 contro la Fiorentina. Quest’ultima squadra ha dovuto soccombere anche contro il Chianti dopo una partita molto interessante terminate con la vittoria del Chianti soltanto all’ultimo sforzo per 3 a 2. Chianti che non ha avuto, invece, problemi di sorta contro il Siena superato per 9 a 1.

Più incerto il girone “Red Sox” dove dietro a un Livorno 1948 a punteggio pieno, seguono lo Junior Firenze Reds e i Lancers con una vittoria ciascuna, ma con la squadra di Firenze leggermente favorita avendo vinto lo scontro proprio contro i lancieri di Lastra a Signa. In ultima posizione si trova l’Antella che ha subito due sconfitte.
Domenica 24 gli scontri diretti dell’ultima giornata dei gironi stabiliranno come si formerà la griglia delle finali.
Al momento segnaliamo come miglior battitore Riccardo Rinaldi del Livorno 1948 che sopravanza di poco 4 giocatori del Padule (Matteo Calamari, Matteo Milli, Jordan Ariani e Piero Soldaini). Tra i lanciatori, al momento il migliore è Lorenzo Milli del Padule seguito da Andrea Bini (Fiorentina), Piero Soldaini (Padule), Takuma Lupo (Chianti) e Alessandro Rrethtori (Lancers). Ovviamente tutti questi risultati individuali possono essere sovvertiti al termine di tutte le partite.

Appuntamento quindi a domenica 24 sempre a Bagno a Ripoli, quando le gare inizieranno alle ore 8.30.

Junior Rimini senza rivali nei Ragazzi mentre è Ravenna la sorpresa negli Allievi

In Emilia Romagna come di consueto di scena sia Ragazzi che Allievi.

Nei più piccoli sembra inarrestabile la marcia dello Junior Rimini che inanella un percorso netto vincendo le tre gare disputate e si presenterà alla finale del 24 febbraio imbattuto. Nulla hanno potuto né i Dustbins (11-1), né il Pianoro Baseball (9-3), né tanto meno gli Athletics Bologna che in attacco lasciano ben quattro uomini sulle basi nei primi due inning senza segnare punto ed in difesa, con due errori in diamante più una serie di decisioni sbagliate, lasciano andare in comodo vantaggio i romagnoli che traghettano comodamente il risultato a loro favore fino al 7-0 finale. Nell’ultimo incontro in programma l’Eurocert S.Lazzaro ’90 ha sconfitto i Dustbins (6-5), resistendo al recupero finale dei bolognesi. Da segnalare i due doppi di Casano ed il fuoricampo interno di Tamburini per i sanlazzaresi. In classifica, dietro i riminesi, apertissima la lotta per gli altri posti in semifinale, con quattro squadre in lotta per tre posti.

Nella categoria maggiore protagoniste di giornata le squadre del girone 1, con doppi incontri per Itas Adriatic LNG Rovigo, Sesto Fiorentino e Ravenna. Sono proprio i ravennati la sorpresa di giornata visto che, dopo aver regolato il Castenaso Baseball (5-3), vincono lo scontro diretto con il Padule (4-3) e gli soffiano il secondo posto del girone e il diritto a giocare la semifinale. Parte in vantaggio il Ravenna (2-0) con due valide al primo inning, singolo di Federici e doppio di Buriani, ma il Padule non ci sta e al terzo inning ribalta il risultato approfittando del calo del partente ravennate Popov. Gli alligatori tuttavia sfoderano l’orgoglio e segnando un punto nella parte bassa del terzo e uno nel quarto portano a casa il risultato. Rovigo si è assicurata il primo posto sconfiggendo senza troppa fatica i fiorentini (7-1): protagonista Giacomo Taschin che oltre a lanciare due inning senza subire punti, in attacco mette a segno tre valide su tre turni di battuta.

Risultato a sorpresa nell’ultima gara in programma con gli Athletics che battono i rodigini (4-2). I veneti, ormai sicuri del primo posto, danno più spazio alle seconde linee mentre contrariamente alle precedenti gare i gialloverdi non commettono errori in difesa e sono molto più accorti del solito in attacco. Dopo le prime riprese in equilibrio (2-2 il parziale), all’ultimo inning gli Athletics mettono la freccia, con Carolingi, in base per valida, che ruba la seconda e segna punto sul doppio di Caramazza, che va poi a sua volta a punto su battuta interna di Manfredini. E’ poi compito di Carolingi, lanciatore partente degli Athletics, chiudere la gara senza subire valide, con due strike outs ed una eliminazione in diamante.

Nella giornata appena terminata da registrare anche la netta vittoria della Fortitudo su Imola (8-0), preludio alla prossima giornata che vedrà decidersi le sorti del girone 2, con Godo, la stessa Fortitudo, S.Marino e S.Bonifacio in lizza per i due posti in semifinale.

Nel Veneto Ovest S.Martino e S.Bonifacio già in finale regionale

Inizia anche il Girone Veneto Ovest della Winter League Ragazzi 2019. Si gioca a San Martino Buon Albergo.

La prima gara, vinta dal San Martino sul Bolzano 9-0, vede un monte bolzanino particolarmente falloso mentre per San Martino Dal Maso e Storti, a fronte di 3 BB, registrano 7 K e le valide di Dal Maso e Pitteri, con le tante basi ball, capitalizzano i 9 punti finali.

Nella gara successiva il Crazy Sambonifacese prevale sul Bolzano 6-0. Il Bolzano non riesce a finalizzare contro la difesa Crazy (Dal Pozzo, De Cristan e Pasetto ottengono 6K su 9 eliminazioni) che in attacco, con 5 valide di Dal Pozzo, Pasetto, Cherubini(2), Bolla, incamera i 6 punti della vittoria.

Gara 3 vede San Martino prevalere sul Crazy, 5-0. Raimondi zittisce le mazze avversarie con 5k su 6 liminazioni. San Martino finalizza sulle valide di Dal Maso, Raimondi, Bighignoli e 8 BB avversarie.

Gara 4 e ancora San Martino prevale su Bolzano 9-4, battendo una sola valida con Farinati. Anche per Bolzano una sola valida di De Boni e 3 punti segnati su un rilievo infelice del San Martino.

Gara 5 e Bolzano pareggia il conto con Crazy vincendo 7-3. Anche in questa gara monti in crisi. Bolzano segna 7 punti senza battere alcuna valida, Crazy ne segna 3 di cui uno solo battuto a casa da Bolla.

Gara 6 equilibratissima vede San Martino vincere 1-0 contro Crazy. Per San Martino Pitteri e Raimondi registrano 8k su 12 eliminazioni. Per Crazy Baltieri, Dal Pozzo e Bet registrano parimenti 8 k su 12 eliminazioni. Nella parte alta del 2° inning Crazy manca la segnatura su un colto rubando a casa base. Nella parte bassa dello stesso inning San Martino segna su una aggressiva corsa a casa base di Bighignoli, dalla seconda, su lancio pazzo, che
induce l’errore del ricevitore sull’assistenza a casa base.

San Martino e Crazy Sambonifacese passano alla finale del 24 febbraio, Crazy in virtù di un miglior rapporto “punti subiti/difese giocate” rispetto a Bolzano.

WINTER LEAGUE RAGAZZI TOSCANA AI NASTRI DI PARTENZA

Tutto è pronto il girone toscano dell Winter League cartellone_rev.2! Sul diamante della palestra dell’Istituto Gobetti Volta di Bagno a Ripoli si incontreranno 8 squadre toscane di giovani atleti e più precisamente :
Antella Baseball, Chianti Baseball, Fiorentina Baseball, Junior Firenze, Lancers, Livorno 1948, Padule e Siena Baseball.
Sotto la supervisione del Giudice unico Gianni Masi e con la collaborazione di Manola Capanni insostituibile classificatrice del Torneo, le squadre scenderanno in campo il 3 ed il 24 febbraio in una cornice di festoso entusiasmo perchè si sa, mentre per alcuni sarà la prima occasione di trasformare in agonismo quello che è stato fin’ora soltanto allenamento, per altri è finalmente il momento in cui si scende in campo di nuovo e non c’è niente di meglio per questi piccoli atleti di ricominciare a giocare.  La prima giornata comincerà alle 09.30 per poi proseguire fino alle 18.30. Nella prima partita, la compagine fiorentina della Junior Firenze guidata dal tecnico Stefano FRANCHI affronterà i lastrigiani Lancers guidati da Claudio BACCILLI. La collaborazione importante poi del CNA fiorentino farà si che le partite avranno la copertura arbitrale.Alberto Fiorini, responsabile del CNA fiorentino ha designato gli ufficiali di gara e sarà presente  sugli spalti con gli allievi arbitri del corso 2019.

winterleague.it/…/02/cartellone_rev.2.pdf

IN FRIULI PRIMA GIORNATA E PRIME SORPRESE

La partita inaugurale del torneo 2019 è una classicissima del baseball del Friuli Venezia Giulia, NBP contro i Ducks. I lanciatori Pellegrino e Zanolia dei NBP, nel ruolo di partente e closer, ottengono 13 k sui 20 battitori e lasciano una sola valida all’attacco Ducks (un doppio di Rizzo). Vittoria dei NBP per 4 a 1.

Nella loro seconda partita i Ducks si prendono la rivincita con i Riverstones falcidiati nel rooster dai mali stagionali.

Sul campo di gomma nel loro derby con l’Europa di Castions di Mura i padroni di casa Tigers Arancio vincono per 7 a 2 con due valide per Plusigh. Nell’attacco dell’Europa si distingue con un doppio Piani. Il monte cervignanese in ottima forma con Sapei che ottiene 8 K.

Partita in bilico fino al 5 inning tra i Rangers di Redipuglia e i Tigers Arancio dove risultano decisivi in attacco Versa e Padoan che danno ai Rangers il 6 a 4 finale.

Debutto pomeridiano per la squadra dei più giovani Tigers Blu che pagano la loro gioventù e la loro scarsa esperienza con i NBP e i Riverstones.

Anche i Dragons debuttano nel pomeriggio superando l’Europa ma nulla possano con i forti Rangers.

Appuntamento con la seconda giornata al 10 febbraio 2019.